Rossetto nude: ecco gli errori da non commettere, soprattutto d’estate

Quando si parla di rossetti nude, un errore comune è pensare che il trucco sia accessibile, quindi la scelta è spesso sciatta e inadeguata. I rossetti nude non sono una panacea, ma devono essere applicati tenendo presenti alcune regole di base. Quando scegliamo per noi i migliori rossetti nude, tendiamo a sottovalutare l’importanza del colore in questo tipo di prodotto per le labbra.

In effetti, quando sentiamo “nudo”, pensiamo a un colore neutro e versatile che sta bene a quasi tutti, ma non lo è. Per questo motivo è sbagliato anche scusare il rosso con la tua migliore amica, a meno che non siamo assolutamente sicuri che sia del nostro stesso colore, e per colore intendiamo il sottotono della pelle. Ora molti sanno che infatti, oltre al colore della nostra carnagione, va considerato anche il sottotono, può essere più freddo e quindi più rosato, più caldo e quindi più giallastro, oppure neutro, a metà tra i sottotoni freddi e quelli caldi.

Certo, non dobbiamo commettere l’errore di pensare che la pelle più scura o tendente all’abbronzatura debba avere toni caldi: niente più errori. Quali sono gli errori più comuni che commettiamo quando scegliamo i rossetti nude? Detto questo, a questo punto è facile chiedersi quali siano gli errori più comuni che commettiamo nella scelta dei rossetti nude. È facile dirlo: la scelta dei colori e delle sfumature.

Ma vediamo perché. Innanzitutto l’errore più comune è quello di scegliere un colore troppo chiaro rispetto alle nostre labbra, che finisce per produrre lo stesso effetto di un fondotinta applicato sulle labbra. Di conseguenza, le labbra sembrano essere state spazzate via e sicuramente sembrano meno allettanti.

Allora qual è il colore perfetto? Niente è più facile: il più vicino al colore delle nostre gengive! So che suona strano, ma questo è tutto. Puoi anche optare per tonalità di rossetto più scure, se lo desideri, ma è importante non allontanarti troppo dalle sfumature per ottenere il rossetto nude perfetto. Ok, ma che dire d’estate? In estate diventa complicato perché se il colore delle nostre gengive rimane lo stesso, anche la nostra pelle si abbronza e diventa più scura con meno contrasto con il rossetto e il risultato è lo stesso che in inverno se usi un rossetto troppo chiaro lo ottiene.

Quindi che si fa? In questo caso, è meglio scegliere un rossetto nude che tenga conto dei parametri di cui sopra, ma due o tre tonalità più scure, a seconda della capacità di abbronzatura della pelle. Ricorda sempre queste poche semplici regole di base per farti sembrare urlante! LEGGI ANCHE >>> Rendi il tuo rossetto cremoso a lunga durata con questo semplice trucco

Articolo precedenteLory Del Santo e Marco Cucolo si sono lasciati? Ecco come stanno le cose
Articolo successivoElettra Lamborghini, suo padre commenta la sua carriera: “Ho provato a ostacolarla a tutti i costi”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui