Flavio Insinna, spunta la verità ad anni di distanza: “Ne sono uscito solo grazie a mio padre”

Flavio Insinna è uno dei volti più amati della televisione italiana. Negli ultimi ha fatto molto chiacchierare la sua vita privata e in particolare la “misteriosa compagna” su cui si sa davvero poco quanto niente. Ospite di Serena Bortone ha provato a spiegare che è molto attento a tenere separato l’abito professionale dalla sua vita privata. Per lui, le due dimensioni non devono sovrapporsi e restare lontano dai riflettori quando non sta lavorando è l’unico modo per mantenere questo equilibrio. Insinna è molto noto non solo per la conduzione de L’eredità ma anche per le sue interpretazioni sul piccolo schermo, come quella del Colonello dei Carabinieri in Don Matteo.
Flavio ha sempre mantenuto un certo grado di riservatezza anche sul suo passato, tranne che per delle rare dichiarazioni e una di queste riguarda un aspetto molto delicato della sua vita. Lui stesso ha ammesso di aver passato un periodo molto difficile, il conduttore aveva rivelato in un’intervista a Vieni da Me, di aver sofferto di depressione. Quel momento così drastico per lui era riuscito a superarlo solo con l’aiuto di una persona speciale, suo padre, che tra l’altro esercitava la professione da medico: “Mi ha salvato papà da medico. Ad un certo punto si è impuntato e mi ha fatto curare perché non ci si deve vergognare. Mio padre, poi, che era di marmo, ha aspettato e poi ad un certo punto ha fatto uscire il medico e ha detto si fa così”, ha dichiarato Insinna.
Dopo la scomparsa del suo papà, Flavio ha ammesso di aver sentito la terra mancare sotto i piedi, si è rinchiuso in se stesso limitando anche le occasioni di lavoro. All’epoca aveva confessato di non aver “più voglia di fare il suo mestiere e di non voler più uscire di casa”. Adesso fortunatamente le cose vanno meglio, metabolizzare una perdita non è mai facile e lui ha trovato una spinta nelle fede cristiana. La vicinanza a Dio gli ha donato la forza necessaria per andare avanti, senza dimenticare. Flavio è sempre stato molto religioso ma dopo la morte del padre si sentiva perso e vuoto, solo con il tempo è riuscito a rimettersi in piedi e superare sia la depressione che il lutto. Ora,  ci sentiamo di dire che si sia ripreso del tutto anche se “i graffi nell’anima” come lui stesso li ha chiamati, restano.
LEGGI ANCHE: Flavio Insinna messo alle strette da Serena Bortone: chi è la “fidanzata misteriosa”

Articolo precedenteOroscopo del giorno: c’è da stare attenti Toro e Gemelli
Articolo successivoLeonardo Buongiorno, il figlio di Mike Buongiorno, ha cambiato vita: ecco che fine ha fatto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui