Enrica Bonaccorti, il drammatico racconto: “Andai in camerino, ebbi un’emorragia e lo persi…”

Enrica Bonaccorti è stata una delle ospite del programma condotto da Monica Setta, ” Generazione Z”, andato in onda il 24 Maggio 2022. La Bonaccorti ha parlato della sua carriera, della sua vita privata e si è lasciata andare ad un drammatico racconto che ha lasciato tutti senza parole. Il volto storico di “Non è la Rai” ha voluto rivelare alcuni dei particolari di un momento molto dolorosa della sua vita, la perdita del suo secondo figlio. Enrica nel 1986 annunciò durante una diretta televisiva di aspettare il suo secondo bambino, dopo Verdiana primogenita:” Subito dopo questa comunicazione, andai in camerino per cambiarmi. Trascorsero circa 15 minuti e in quel momento cominciai a perdere questo bambino. Ebbi un’emorragia molto forte, mi portarono in ambulanza con Magalli da una parte e Boncompagni dall’altra, come il bue e l’asinello.
Purtroppo persi il bambino e al timone del programma mi sostituì Magalli, che iniziò a diventare così conduttore”. La nota conduttrice ha ripercorso il Fil Rouge della sua carriera lasciandosi andare anche a qualche considerazione sulle sue scelte passate, molte infatti sono state mosse dal più nobile dei difetti, l’amore: “Già da alcuni anni volevo fermarmi in tv, in quanto mi sentivo un po’ invadente nelle case degli italiani, mi vergognavo di essere sempre sul piccolo schermo. Andai via dalla Rai, c’è stato un capitolo a Mediaset, poi alla fine ho deciso di stopparmi. È stata una scelta da kamikaze per la mia carriera, ma in quel periodo sono stata sospinta da un vento d’amore improvviso e ho pensato di dire basta”. Nel programma di Setta , il discorso, infine, volge sempre su una serie di osservazioni e riflessioni sulla nuova generazione, Enrica ha voluto dare un consiglio a tal proposito:
“Scrivete molto, perché scrivere regala un patrimonio eccezionale. Da adolescente scrivevo tantissimo e dai miei pensieri nacquero due canzoni di Domenico Modugno. Io, fra l’altro, ero un’adolescente anche molto vivace, che ha vissuto i suoi primi 13 anni della sua vita con le guardie in caserma. Infatti, so giocare molto bene a biliardo, a boccette soprattutto”. Uno dei brani  a cui si riferisce la conduttrice è “La lontanaza” sulla quale in una passata intervista aveva dichiarato: “le canzoni che hanno successo e che restano hanno sempre una grande verità di storia personale alle loro spalle. Quelle de ‘La lontananza’ erano parole scritte sul mio diario quando avevo 14 anni. Sapevo che mio padre sarebbe stato trasferito per lavoro da Sassari. Io ero innamorata e mi dovevo separare dal mio primo amore. Quando io amo, amo per tutta la vita”.
LEGGI ANCHE: Enrica Bonaccorti si confessa e rivela: “Ho la stessa patologia di Brad Pitt”

Articolo precedenteFranco Simone si apre e svela: “Da Patty Pravo ho imparato tanto”
Articolo successivoAlberto Matano e l’annuncio inaspettato: il triste addio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui