Flavio Briatore, a quanto ammonta il suo patrimonio? Non ci crederete mai

Imprenditore italiano tra i più famosi, Flavio Briatore è noto in tutta Italia anche per essere l’ex marito di Elisabetta Gregoraci. Ma sapete quanti soldi ha? Ecco la verità.
Imprenditore italiano di successo, Flavio Briatore è anche l’ex marito di Elisabetta Gregoraci. È riuscito a costruirsi nel corso degli anni una carriera all’insegna del successo e per questo non stupisce il fatto che siano davvero in molti a essere curiosi di scoprire qualcosa in più su di lui, come ad esempio a quanto ammonti il suo patrimonio. La cifra non la immaginate neanche.

Flavio Briatore e il patrimonio da stropicciarsi gli occhi

Flavio Briatore non è sempre stato il ricco imprenditore di oggi: dopo aver preso il diploma da privatista come geometra, inizia a lavorare come maestro di sci e gestore di ristoranti, fino ad arrivare ad aprirne uno suo, che chiude poco dopo. Lavora, quindi, come assicuratore a Saluzzo, per poi collaborare nel corso degli anni Settanta con il finanziere e costruttore edile di Cuneo Attilio Dutto.
In seguito Briatore si trasferisce a Milano, dove comincia a frequentare l’ambiente della Borsa. Grazie all’amicizia con Luciano Benetton, apre alcuni franchising Benetton, facendo poi rapidamente carriera nel gruppo dirigenziale dell’azienda. In particolare riesce a farsi conoscere in tutto il mondo quando diventa direttore esecutivo della scuderia Benetton. Ingaggia un allora giovanissimo Michael Schumacher e riesce così ad ottenere i primi successi, con il pilota che diventa campione del mondo con la Benetton per due volte consecutive nel 1994 e nel 1995, anno in cui la Benetton vince anche il titolo costruttori. Nel 1997, in accordo con Luciano Benetton, decide di lasciare la scuderia. Dal 1998 dirige la Supertec, che fornisce motori Renault a tre team. Quando la Benetton viene venduta definitivamente alla Renault nel 2001, Briatore ricopre il ruolo di direttore esecutivo del nuovo team Renault. Incarico, quest’ultimo, che mantiene fino al 2009. Decide quindi di dedicarsi all’attività imprenditoriale. Nel 1998, ricordiamo, ha creato, assieme al dj Max Correnti, il marchio Billionaire, dando vita all’omonima discoteca situata a Porto Cervo in Sardegna. In seguito nasce il Twiga, con l’imprenditore che ha deciso di aprire altri locali, in altre città, come ad esempio Dubai, Istanbul e Montecarlo.
Insomma, dal nulla a un imperio milionario, che nel 2014, secondo Forbes ha affermato che il patrimonio dell’uomo si aggirasse attorno ai 200 milioni di dollari. Un articolo nel Sole 24 Ore del 2015, ha invece rivelato che: “i 9 ristoranti del gruppo generavano 22,2 milioni di fatturato e 6,1 milioni di margine operativo lordo”, saliti, nel 2016, a “37 milioni di giro d’affari e quasi 10 milioni di Mol“.
E ancora, secondo un’inchiesta del 2019 fatta dal Coriiere della Sera: “Il Twiga di Forte dei Marmi di Flavio Briatore e Daniela Santanché fa 4 milioni di fatturato in un anno e costa d’affitto 17.619 euro. Dunque lo stabilimento balneare di Marina di Pietrasanta, in Versilia, rende 227 volte l’affitto“. Infine, in base alle indiscrezioni del web, il patrimonio di Briatore dovrebbe aggirarsi intorno ai 185 milioni di dollari. Solo indiscrezioni, però, che ancora non sono state confermate.

Articolo precedenteCaterina Balivo disperata: “Non riesco a dormire, mi scendono le lacrime”
Articolo successivoLucia Bramieri la rivelazione shock: “Molestata telefonicamente da un maiale, aiutatemi a scoprire chi è”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui