L’ex di Patty Pravo, Michele Maisano, confessa: “Sei mesi d’amore…”

Michele Maisano, celebre cantante degli anni 60 e 70  è stato ospite ad Oggi è un altro giorno durante la scorsa settimana. Nel soggiorno di Serena Bortone, il famoso artista ha parlato della sua carriera e della sua vita privata, dei suoi genitori: “Mia madre era una soprano lirica, ho preso da lei, mentre mio padre era abbastanza stonato. Si sono conosciuti per lettera, si sono scritti e non si erano mai visti. Si mandarono le fotografie, poi si sono sposati per procura: fu un matrimonio meraviglioso, hanno vissuto uniti e felici”.  Nell'intervista, Michele Maisano ha parlato anche della sua storia d'amore con Cristina Bertone, confessando: “Mia moglie mi accompagna sempre. Siamo sposati da 17 anni, ma stiamo insieme da 27 anni”. Il cantante ligure si è poi soffermato sul rapporto con De Andrè e con la scuola genovese:

“Li ho conosciuti tutti e sono stati miei maestri. Mi trattavano come un figlioletto appena arrivato. Luigi Tenco mi ha sempre aiutato. Il suicidio? Mi chiamarono per darmi la notizia. Non volevo crederci, poi mi sono messo a piangere: sia per la perdita, che per la rabbia. Non poteva interrompere la sua vita in quella maniera. Gli consigliammo di non andare a Sanremo, non ne aveva bisogno. Anche Sergio Endrigo aveva avuto un successo strepitoso senza andare al Festival. Luigi soffriva le gare moltissimo”. La sua passione per la musica nasce da giovanissimo, quando si è trasferito in Liguria: “Ho avuto un nonno che era musicista, suonava il clarinetto. Mia madre era cantante lirica.

A 12 anni, frequentando i gruppi di contadini dove andavo d’estate, sulle alture liguri, che facevano i “trallallero” genovesi, che è un modo di cantare a cappella, un genere tipicamente ligure… Poi è scoppiato in Italia il rock and roll ed è scoppiata la mia passione vera e propria, prima come ballerino di rock and roll e poi come cantante”, ha raccontato il cantante a Interviste Romane. A 13 anni ha messo insieme un piccolo gruppo, “The Sideral”, con cui faceva pezzi di rock and roll. A 15 anni è stato assunto dall’orchestra Zanti di Genova come cantante. A 17 anni viene notato dal maestro Gian Piero Reverberi ed “è iniziata la favola”. Prima di incontrare Cristina, la sua adorata moglie, Michele agli esordi della sua carriera nel mondo della musica ha avuto una breve relazione con Patty Pravo, “sei mesi d’amore”, ha rivelato in un’intervista di qualche anno fa al Quotidiano Nazionale.

LEGGI ANCHE: Mara Venier, la conduttrice parla del suo dramma più grande: "Quando è successo non riuscivo più a sorridere"

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Serena Bortone rivela uno sconcertante retroscena: "Ho fatto degli sbagli in passato", ecco cos'ha detto