HomeSpettacoloVeronica Pivetti rivela un retroscena del suo passato: un furto clamoroso!

Veronica Pivetti rivela un retroscena del suo passato: un furto clamoroso!

Veronica Pivetti è senza dubbio una delle donne più amate del cinema italiano, con una carriera lunga e fortunata. Veronica debutta nel mondo dello spettacolo all'età di 6 anni grazie a Bruno Bozzetto. Lentamente, la sua carriera è decollata, dal doppiaggio alla recitazione fino al personaggio che finalmente l'ha santificata, Tosca in Viaggi di Nozze di Carlo Verdone. Veronica Pivetti è nata il 19 febbraio 1975 a Milano. Sorella minore dell’ex politica e imprenditrice. È stata doppiatrice per alcuni popolari cartoni animati, tanto che ha prestato la sua voce per Crilin in Dragon Ball. Nel 1994 la si vede a Quelli che il calcio al fianco di Fabio Fazio, e grazie alla partecipazione al programma la sua carriera prende il volo, e dopo il fortunato film con Verdone si è resa protagonista di alcune  serie tv di successo come Le giraffeProvaci ancora prof! e Il maresciallo Rocca. Su Rai 3 conduce nel 2022 il programma Amore criminale dove racconta storie di femmicidio.

In un'intervista al Corriere della Sera, l'attrice ripercorre la sua carriera, racconta tanti aneddoti del passato, e svela i retroscena di un incredibile furto con scasso: scopriamo di cosa si tratta. In questa intervista, Veronica condivide i momenti più "strambi" della sua vita. Una volta, dopo un'incredibile festa di Sanremo, la donna si è trovata in un supermercato, e in un momento di poca lucidità, è diventata la protagonista del furto di sottilette.  La donna ha messo il pacco nella borsa ma è stata bloccata all'uscita, e quando le è stato chiesto cosa ci fosse nella borsa, la Pivetti ha subito tirato fuori le fette e pagato i soldi che doveva per l'acquisto. A quanto pare non ci sono conseguenze ma solo il peso della cattiva figura della donna.

Adesso , Veronica Pivetti racconta l'aneddoto in maniera divertente insieme a tanti durante il corso della stessa intervista a Il Corriere della Sera.  La Pivetti tocca poi altri argomenti, dalle sue avventure nei film al rapporto con la sorella Irene, tuttavia, secondo l'attrice, il suo attivismo politico non ha mai intaccato né giovato alla sua carriera, infatti le due sorelle sono sempre state indisturbate nel i propri regni: “Se avessi voluto anche io intraprendere la carriera politica, certo, la figura di Irene sarebbe stata ingombrante, basti dire che ancora adesso si sbagliano e mi chiamano col suo nome… Non mi sono mai sentita facilitata e nemmeno a disagio per il mestiere che svolgevo, distante dal suo”.

LEGGI ANCHE: Giuliana De Sio si racconta, dalla malattia alla depressione: "Costretta a stare con la maschera fissa dell'ossigeno giorno e notte"

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Alba Parietti si scontra con Simona Izzo, volano insulti in diretta: "Io non vivo per finire sui giornali!"

ARTICOLI RECENTI