Francesco Chiofalo disperato e vittima di truffa, esperienza assurda

Chiofalo è stata vittima di  una truffa online. In effetti, qualcuno ha finto di essere uno degli operatori della sua banca online e  lo ha chiamato falsificando la sua password e svuotando il suo account. “Oggi sono arrabbiato, anzi, inca nero, vi dico la verità. Sono stato truffato, sono stato vittima di una truffa e mi hanno truffato 10 mila euro. Sono stato veramente un cogli*ne, uno stupido“. L’ex Pupo di Barbara d’Urso continua così il suo racconto dettagliato. “Ho un conto online in N26. Vengo contattato dal numero della mia banca, lo stesso con cui vengo contattato da anni per qualsiasi cosa, anche per ricevere codice a doppio fattore. Era il loro numero, senza ombra di dubbio. Il tizio al telefono mi dice che stavano tentando di hackerare il mio conto e dovevo sbrigarmi perché me lo potevano bloccare da un momento a un altro. Mi dice: ‘guarda adesso ti mandiamo una e-mail’, mi arriva questa e-mail dallo stesso indirizzo da cui mi sono sempre arrivate le e-mail di N26, quindi mi sono fidato.

Ho dovuto cliccare un link sopra l’e-mail e dopo l’ho dovuto dare al tizio al telefono che mi ha detto che mi sarebbe arrivato a breve un SMS con un codice che io avrei dovuto dargli”. Chiofalo si è fidato della persona dall'altro lato della cornetta, e nonostante qualche dubbio alla fine ha dato la sua password segreta all'operatore: “Sull’SMS c’era scritto di non divulgare questo codice a nessuno, tant’è che gliel’ho detto pure ma lui ha detto: ‘ma noi siamo il centro sicurezza di N26, quindi dammelo tranquillamente’. Io come uno scemo mi sono fidato e gli ho dato questo codice. Dopo qualche secondo una scritta ‘sono stati prelevati 10 mila euro dal mio conto N26’. Mi hanno svuotato il conto. Glielo dico subito al tizio al telefono e mi riattacca in faccia. E lì capisco che mi hanno truffato”. La sua storia ha commosso il popolo del web, e in particolare un lettore che gli ha offerto ben cinquecento euro ma in cambio di qualcosa.

L'uomo in questione avrebbe chiesto "dei calzini" preferibilmente "usati" in cambio dei suoi soldi. Chiofalo ha declinato la gentile richiesta e poi ha proseguito con il suo racconto: “Ho chiamato N26: praticamente il bonifico è stato fatto all’estero, in Thailandia. Ho chiamato anche il mio avvocato e sembra che nessuno possa fare niente e me la devo prendere in quel posto. Sono veramente inca nero, devo ancora smaltire la cosa. Sono sicuro che non riuscirò mai più a recuperare questi soldi anche perché la mia banca non ha sede fisica, parlare con loro è difficilissimo, anche il mio legale mi ha detto che sono truffe congegnate ad hoc e riprendere i soldi è impossibile." L’azienda N26 si toglie qualsiasi responsabilità da dosso perché dice ‘tu hai fornito questa password e questi codici d’accesso’, quindi questi soldi non li prenderò mai. Consiglio che voglio dare anche a voi, se vi arrivano chiamate, e-mail, anche dei numeri della vostra banca stessa dove vi chiedono codici personali, di cliccare link non lo fate. Contattateli perché al 90% sono truffe. State attenti!”.

LEGGI ANCHE:  Francesco Chiofalo, la confessione scioccante in diretta Tv: "La mia prima volta è stata con lei"