Enrica Bonaccorti si confessa e rivela: “Ho la stessa patologia di Brad Pitt”

Enrica Bonaccorti  ex volto di "Non è la Rai" è stata intervistata ai microfoni del "Corriere della Sera" in cui racconta se stessa, la sua vita privata e la sua carriera. Per quanto riguarda l'ambito emotivo e sentimentale, il suo rapporto con il principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie ha suscitato tanto scalpore che la donna decise addirittura di lasciare il mondo dello spettacolo: "Ma lo feci soprattutto perché, da dieci anni, ero sempre in diretta e trovavo strano il mio excursus, da un programma giornalistico come ‘Italia sera’ a uno leggero come ‘Non è la Rai‘“, ha commentato. Poi, il sentimento finì: “La famiglia non era così felice di me: ero un’artista, lui aveva 29 anni, io 42, ero divorziata. L’avevo sempre saputo, ma, dopo, è stato come guardare un vetro che va in frantumi”

La sua carriera in televisione iniziò all'improvviso, quando Enrica Bonaccorti fu costretta a rinunciare a una tournée teatrale: “Chiamò la Rai. Mi disse: ‘Sappiamo che non fa la stagione, vorremmo incontrarla’. Era per ‘Italia sera’, il nome lo inventai io”. Il suo successo fu incredibile ma la stessa Enrica temeva nel ricoprire alcuni importanti ruoli come quello di Raffaella Carrà in  “Pronto chi gioca”: “Arrivai e Gianni Boncompagni mi disse di non preoccuparmi, tanto sarebbe andato tutto malissimo. Mi lasciò senza indicazioni di regia. Abitavo in un seminterrato, sulla mia testa passava l’autobus, la sera prima mi chiedevo come infortunarmi per non andare in onda. Senza copione, iniziai a presentare i ballerini uno per uno, lessi i biglietti dei fiori arrivati in studio”. Sempre nella stessa intervista, Enrica Bonaccorti ha confessato di aver abitato nel seminterrato fino a quanto è stata in  Rai:

 “Non sono mai stata brava a farmi valere e farmi pagare. Per decenni non ho avuto agente o addetto stampa. Ho sempre lavorato con lo spirito della professoressa che avrei dovuto essere. Poi, non riconosco le persone: condivido con Brad Pitt la prosopagnosia. A un evento Fininvest chiacchieravo con un signore. Chiedo: di cosa ti occupi adesso? Lui mi fa ‘pat pat’ sulla spalla: ‘Faccio sempre il presidente della Fininvest’. Era Fedele Confalonieri”. Da giovane la Bonaccorti si è sposata per amore ma poi rimase incinta e fu sfrattata: Così, ha raccontato lei, “andammo a stare da mamma e, undici mesi dopo la nascita, persi di vista mio marito. Mi aveva dato una spinta mentre tenevo in braccio la bimba, gli dissi: non mi toccherai più. Se ne andò, nostra figlia non ha mai ricevuto auguri al compleanno. Però andò al suo funerale”.

LEGGI ANCHE: A Non è la Rai i suoi ricci biondi erano inconfondibili: sarà un’emozione rivederla 26 anni dopo