Brutto colpo per Bianca Berlinguer, questo non se l’aspettava

Le indiscrezioni secondo cui ci sarebbero state delle brutte notizie da digerire per gli spettatori dei programmi Rai trovano finalmente un riscontro ufficiale. Purtroppo la notizia è arrivata, anche se era già da tempo che qualcosa bolliva in pentola. Gli spettatori sono rimasti completamente scioccati da questa pessima notizia. Venerdì pomeriggio è arrivato il verdetto finale secondo cui la Rai avrebbe cambiato uno dei suoi volti storici. Da quel giorno, e anche prima, ci sono state diverse voci contrastanti, e sono partite tutte da un'unica notizia. Tutte le indiscrezioni sono specifiche di un programma Rai il cui destino sembra essere ormai segnato. A riportare questa notizia, che ha generato molta tristezza tra gli spettatori, è Fanpage. La trasmissione in questione è Cartabianca, che sembra non trovare più spazio all'interno dei palinsesti della Rai.

A partire dalla prossima stagione, infatti, il programma non andrà più in onda in prima serata. Scelta insolita considerando l'inserimento degli annunci sul sito di Rai Pubblicità, che lasciavano facilmente intuire che Cartabianca ci sarebbe stato anche a settembre. Tuttavia, è importante sapere che il palinsesto televisivo è in continua evoluzione. I programmi possono cambiare frequentemente, ma la decisione che Mamma Rai ha preso sembra alquanto insolita e del tutto inaspettata. C'è solo una certezza, ovvero che le conseguenze del conflitto tra Russia e Ucraina siano state pagate anche da Bianca Berlinguer, dal momento che la sua trasmissione ha subito un colpo così duro. Le linee editoriali, infatti, sono cambiate notevolmente a causa del conflitto ancora in corso.

Per questo la Rai ha dovuto cambiare le sue priorità, prestando la sua attenzione innanzitutto sul talk show Cartabianca. Mentre gli ascolti negli ultimi mesi hanno continuato ad essere tutto sommato molto buoni, la società ha dovuto riorganizzarsi a causa dell'incidente Orsini. Insomma, la Rai ha deciso di fare il restyling editoriale di cui si parlava da tempo. Il colpo di grazia è stato dato dall'amministratore Carlo Fuortes, che ha annunciato quanto segue: “Negli ultimi anni c’è stato un abuso dell’utilizzo del format del talk-show nella televisione pubblica, ma non credo che il talk-show sia la forma ideale per l’approfondimento giornalistico. Penso sia più adatto ai temi leggeri, all’intrattenimento”. Il suo intervento è stato il risultato inevitabile del discorso del Presidente del Consiglio Draghi nei confronti della società. Il premier infatti era rimasto completamente sconvolto dal tipo di esperimento che la Rai stava cercando di fare negli ultimi tempi, quindi si è dovuto prendere una decisione drastica e anche molto coraggiosa per correre ai ripari.

LEGGI ANCHE>>> Bufera in Rai, la storica conduttrice dopo decenni passa a La7: "Mi hanno cacciata e ora vi spiego perché"