Sonia Bruganelli difende Elisabetta Franchi, scatenata la polemica

Tra le tante personalità, tra cui molte di spicco, che sono state pronte ad additare Elisabetta Franchi come "sessista" per le dichiarazioni e osservazioni in merito alle sue dipendenti, c'è chi ha, invece, elevato la sua voce a difesa dell'imprenditrice. Stiamo parlando di Sonia Bruganelli, ex opinionista del Grande Fratello Vip , imprenditrice nel settore dell'intrattenimento televisivo e moglie del noto conduttore Paolo Bonolis. La Bruganelli, come è solita fare, senza mezzi termini ha placidamente detto la sua opinione sulla questione. Questa volta l'ha fatto con un tweet che ha attirato l'attenzione, e anche qualche antipatia, del popolo del web. Nello specifico l'ex opinionista ha condiviso queste parole:  "Il modo di Elisabetta Franchi di esprimere la sua politica aziendale non sarà sicuramente stato gradevole ma ricordo che è la SUA azienda che paga LEI i suoi dipendenti  e credo sia libera di assumere CHI REPUTA PIÙ OPPORTUNO. E adesso scatenatevi pure con la vostra demagogia".

Il post non è di certo passato inosservato e ha attirato molti like ma anche tante , tantissime repliche e critiche. Andando alla fonte del trambusto, il tutto è nato dopo un intervento di Elisabetta Franchi ad un evento organizzato da Il Foglio e Pwc:"Quando metti una donna in una carica molto importante poi non ti puoi permettere di non vederla arrivare per due anni perché quella posizione è scoperta - ha dichiarato - Un imprenditore investe tempo e denaro e se ti viene a mancare è un problema, quindi anche io da imprenditore responsabile della mia azienda spesso ho puntato su uomini". E ancora: "Le donne le ho messe (nell’azienda) ma sono anta, questo va detto, comunque ancora ragazze ma cresciute. Se dovevano far figli o sposarsi lo avevano già fatto e quindi io le prendo che hanno fatto tutti i giri di boa e lavorano h24, questo è importante". Tali affermazioni sono state giudicate dai più come discriminatorie e sessiste.

Le esternazioni di Elisabetta Franchi hanno scatenato una vera bufera mediatica su di lei tanto che l'imprenditrice è stata "costretta" a specificare e chiarire l'intenzione delle sue stesse parole.

Al Corriere della Sera ha affidato le parole per la sua rivalsa:  “Ho cercato di dare una risposta all’assenza di donne nelle posizione gerarchiche nella moda: la conclusione è che donne dirigenti nel nostro ambiente non ne esistono, perché nel momento in cui una trentenne si assenta per maternità non ritrova la posizione che aveva lasciato. E questo perché da noi lo Stato non riesce a dare il sostegno che c’è altrove“, ha in primis spiegato la Franchi . “La gente pensa che il lavoro della moda sia tutto un lustrino: è una realtà durissima, in cui bisogna stare sul pezzo e prendere al volo un aereo – ha proseguito la stilista -. Io stessa sono una madre che dopo tre giorni dal taglio cesareo era in azienda: è stata una violenza. Siamo in un’epoca in cui difendere gli uomini può essere un passo falso, ma in cui le donne vanno sostenute: mi auguro di trovare più dirigenti donne in futuro, ad oggi non ne vedo”.

LEGGI ANCHE: "Ciao Darwin cancellato da Pier Silvio Berlusconi", Sonia Bruganelli risponde così alle indiscrezioni sul programma del marito