Gigi Marzullo, l'annuncio straziante: "Non voglio morire"

Gigi Marzullo ha rilasciato una lunga intervista al "Corriere della Sera - Sette" sulla sua vita, sulla sua carriera e sulle sue paure. Il conduttore televisivo, storico volto della Rai, ha rivelato di porsi spesso “due domande. Riuscirò sempre a continuare a fare quello che faccio oggi, il mio lavoro, le mie trasmissioni? Riuscirò a non morire mai? Quanto alla prima mi auguro di sì; la seconda non dipende da me, sarà impossibile e mi dà un fastidio incredibile: mi scoccia tantissimo l’idea della morte”. La paura di morire è una delle cose che più lo attanaglia, lui stesso ha confidato: “Anche pochi giorni fa, a una cena, parlando con un prete, gli ho detto che io non voglio morire. Lui mi ha risposto che andrò in Paradiso. Ma non mi interessa, io sto bene qua, su questa Terra, pure se il Paradiso è meglio.

Il fatto che io ora sto parlando qui e domani magari non ci sarò più è una ineluttabilità che non riesco ad accettare, la considero una cosa ingiustissima. Mi spingo a dire che allora è meglio non nascere”.  Una delle sue domande più frequenti ai suoi ospiti riguarda proprio la vita oltre la morte, il presentatore però ribadisce che lui stesso non avrebbe alcuna idea di come rispondere:  Mi è rimasta impressa la risposta di De Mita, che ha 94 anni: io non ho paura della morte, mi spaventa pensare che dopo non ci sia niente. Ma io sono terrorizzato lo stesso, anche se c’è qualcosa dopo. Se anche mi fosse assicurato che in quell’altro mondo andrei in onda in prima serata, io non farei cambio: sono felice qua. Del resto, io sono uno che si è sempre accontentato”.

Nella bellissima intervista rilasciata al Corriere della Sera, Marzullo ha anche spiegato il suo rapporto con la religione, dichiarando: “sono uno scettico cronico, ho molti dubbi e pochissime certezze. Sono incerto su tutto, sulla vita, sull’Aldilà, sulla morte. Sembro tranquillo esteriormente, ma non lo sono per niente interiormente: sono tempestoso, ho le farfalle nello stomaco sempre. Ho paura di vivere perché ho una grande voglia di vivere”.  Marzullo ha proseguito spiegando che gha dedicato tutta la sua vita al suo lavoro ed è anche questo il motivo per la quale non è mai diventato padre. L’intervista, infine, più difficile confessa è stata quella a Massimo Troisi, la più strana quella a Moravia (in discoteca). Quella di cui va più orgoglioso è quella realizzata a Glenn Ford.

LEGGI ANCHE:Carlo Conti, il conduttore non ce la fa e scoppia in lacrime: "mi fa troppo male, cambiamo tema"

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:Riccardo Fogli, l'annuncio è straziante: "Non voglio lasciare il mondo all'improvviso"