"Il re dei paparazzi è morto stanotte", il dramma improvviso che sconvolge l'Italia

E' deceduto improvvisamente uno dei fotografi di celebrità più famosi di tutti i tempi. Spesso è stato definito il "Re dei paparazzi", è noto anche per una serie di aneddoti che lo vedono protagonista insieme a celebrità internazionali, per le reazioni dei vip ai suoi appostamenti. Stiamo parlando di Ronald Edward Galera (New York, 10 gennaio 1931 – Montville, 30 aprile 2022) è stato un fotografo americano, considerato il paparazzo più famoso del mondo e il pioniere della categoria. Conosciuto per aver immortalato la vita privata di innumerevoli celebrità, le sue foto sono apparse su diversi giornali. Per la sua attività ha suscitato molte polemiche ed è stato protagonista degli attacchi di diversi personaggi dello show business.

Nel corso della sua carriera, ha acquisito numerosi soprannomi:  Newsweek lo ha definito "Paparazzo Extraordinaire", mentre Time e Vanity Fair gli hanno dato l'appellativo di "Godfather of U.S. paparazzi culture". In 40 anni di carriera, ha scattato più di 3.000.000 di fotografie ritraenti personaggi dello star system."Me lo ricordo bene Marlon Brando. Eravamo a Chinatown, a New York, e lui stava entrando in un ristorante dopo aver registrato un programma tv. L’ho visto, l’ho seguito e l’ho fotografato da vicino. Lui si è girato e mi ha tirato un pugno in faccia. Mi ha fatto saltare cinque denti e la mascella".

Così Ron Galella, morto a 91 anni, ricordava uno dei casi più eclatanti della sua carriera da fotografo, che lo ha portato a conquistarsi il titolo di King of paparazzi. Non c’è stato personaggio o diva che lui, fra la fine degli anni ’50 e gli anni ’90, non abbia “paparazzato”, in effetti nessuno dopo di lui è riuscito a tenere il passo. Personaggio che tutti, dagli attori, alle attrici famose , dai giornalisti ai politici, definivano “grandissima scocciatura” ma anche un personaggio straordinario, coraggioso, ironico, dal carisma eccezionale. Il "re dei paparazzi" statunitense è morto lo scorso 30 Aprile, nel cuore della notte all'età di 91 anni nella sua casa di Montville, nel New Jersey. La notizia della scomparsa, tuttavia, è stata pubblicata solo poche ore fa "New York Times".

Durante la sua carriera Galella ha scattato più di 3.000.000 di ritratti di personaggi dello star system tra cui  John Travolta, Sylvester Stallone, Elvis Presley, Louis Amstrong, Frank Sinatra, Marlon Brando, Maria Callas, Sophia Loren, Truman Capote, Andy Warhol, John Lennon, Michael Jackson, Robert De Niro, Mick Jagger, Marcello Mastroianni, Roberto Benigni.Gli aneddoti sulla sua carriera sono troppo numerosi per essere elencati, ma tra i tanti è indimenticabile la "rissa" con Brando, Marlon Brando colpisce Galella con un pugno in faccia vicino ad un ristorante nel quartiere di Chinatown, dove l'attore viene fotografato in compagnia di Dick Cavett dopo aver registrato una puntata de "The Dick Cavett Show".

Galella, che si ritrova con la mascella rotta dopo l'aggressione, cita Brando in giudizio e ottiene un risarcimento di 40.000 dollari. Una volta vinta la causa, il paparazzo ha continuato a perseguitare l'attore, indossando un casco da football americano. Anche con Sean Penn ha avuto qualche disavventura, l'attore infatti pare che infastidito dal reporter, gli abbia letteralmente sputato in faccia.  Una vita straordinaria quella di Ron , nella quale non sono mancati i riconoscimenti: le sue fotografie vengono acquistate ed inserite su testate giornalistiche come Time, Harper's Bazaar, Vogue, Vanity Fair, People, Rolling Stone, The New Yorker, The New York Times, Life ed esibite nei musei e nelle gallerie di tutto il mondo, come il Museum of Modern Art di New York.

LEGGI ANCHE: Cugini di Campagna, è morto Marco Occhetti detto Kim: le gravi accuse lanciate al gruppo solo pochi mesi fa