Rocìo Morales rompe il silenzio su Raoul Bova: "Vi dico io chi è davvero"

Rocìo Morales in un'intervista nel salotto di Verissimo, condotto da Silvia Toffanin di alcuni mesi fa ha parlato della sua relazione con l'attore Raoul Bova), svelando alcune verità sul matrimonio. L'ospite si è contraddistinta come sempre per la sua grazia, equilibrio e dolcezza. Sembrava felice, ma qualcosa non andava. Sabato 17 febbraio 2018 Rocìo Munoz Morales era una delle tante ospiti di Silvia Toffanin a Verissimo su Canale 5, il salotto pomeridiano della rete ammiraglia di Mediaset. L'attrice spagnola ha scese le scale con fare un po' incerto e i suoi grandi occhi erano spalancati per la tensione. Era evidente che era nervosa. La padrona di casa indossava un abito corallo leggero e largo, mentre lei  un abito bianco, che tendeva al colore avorio. Non sono cose sostanziali, perché nessuno di questi intrattenimenti lo è in realtà, ma un gioco di colori, insieme a musica, pause misurate, bassi tempestivi, tutti accuratamente messi insieme per fornire al pubblico un senso di sollievo ed emozioni succose.

In un RVM sono stati mostrati subito alcuni dei ricordi più belli della vita di questa bellissima coppia: la musica era giusta, quale immagine aveva un filtro seppia, alcuni altri colori accesi. Quando la telecamera torna su Rocio, vede due lacrime che stanno per cadere dai bordi inferiori dei suoi occhi scuri. In questo habitat di menti condivise si passa ora alla classica domanda: semplici cartelli segnaletici che consentono agli interlocutori di compiere in tutta sicurezza il viaggio che il pubblico attende: i passaggi chiave di una bella e un po' dolorosa storia d'amore. Trovare fortuna per un lavoro (durante le riprese del film Gli Immaturi del 2011 - Il viaggio di Paolo Genovese), un nuovo incontro un anno dopo - dice Rocìo; poi un "matrimonio spirituale". La sua resistenza è il risultato di una relazione che sta ancora soffrendo per una brutta fine. Paura anche solo di considerare un nuovo amore. È anche una sceneggiatura molto famosa: chi non l'ha deluso?

“La storia d’amore con Raoul è maturata nel tempo. Sono molto timida, anche se non lo sembro. C’è voluto del tempo, parecchio tempo. Ci è voluto il rincontrarci per caso (…). Forse dopo più di un anno. (…) Eravamo due persone con delle proprie ferite, almeno è quello che posso dirti per quanto riguarda me. Non ero neanche pronta a provare altre cose, nuove relazioni. Dentro di me c'era troppo dolore. Ero parecchio chiusa. Venivo da una relazione che mi aveva fatto male, anche se stavo guarendo. Volevo stare da sola. Non avevo neanche la curiosità. Non avevo lo stimolo di riprovare amore”. Ne è seguita una serie di domande, quasi un'ossessione per i "momenti magici". I padroni di casa volevano davvero sapere quando, dove e come si sono innamorati.

LEGGI ANCHE: "Rocio Munoz Morales si droga", la compagna di Raoul Bova risponde così alle gravissime accuse