Raoul Bova, avete mai visto i figli? Due giovani belli e forti, assomigliano molto a lui

Tra gli attori più apprezzati e importanti degli ultimi 30 anni, Raoul Bova è stato protagonista di numerosi film e serie tv di successo, tra cui la fiction Buongiorno mamma, andato in onda lo scorso anno su Canale 5. Attualmente Raoul Bova è protagonista di un'altra fortunatissima serie televisiva conosciuta da tutti, ovvero Don Matteo, dove l'attore romano ha avuto l'onere e l'onore di prendere il posto di Terence Hill, non senza alcune polemiche da parte dei telespettatori. Ma per sostituire un attore di questo calibro, che è stato nella fiction per oltre vent'anni, vuol dire che Raoul Bova si è fatto apprezzare tanto, e la Rai ha deciso di investire proprio su di lui. Sappiamo molto della sua professione, ma poco della sua vita privata. Raoul Bova è nato il 14 agosto 1971, ed è il padre di 4 splendidi figli. Tempo fa, Raoul Bova è stato sposato con Chiara Giordano, figlia dell'avvocato Annamaria Bernardini de Pace.

Da Chiara ha avito due figli, Alessandro Leon e Francesco. Dopo la fine del suo matrimonio con Chiara, ha conosciuto e ha iniziato una relazione con Rocio Munoz Morales, la quale lo ha reso padre di altre due figlie, Luna e Alma. Luna è nata nel 2015 e Alma è nata il 3 novembre 2018. La piccola Alma  assomiglia molto a sua madre. Per quanto riguarda i due figli maschi, Raoul Bova pubblica spesso loro foto sui social media. Chiaramente i due giovani sono due bravissimi ragazzi, con un'estetica molto diversa, ma hanno molto in comune con i loro genitori. Alessandro Leon ha la barba e folti capelli ricci, mentre Francesco ha dei lineamenti più delicati e più simili a quelli di suo padre. La bellezza è esattamente la stessa di quella del padre, che è sempre stato considerato uno degli uomini più belli e affascinanti del mondo dello spettacolo, tanto da giovani che da meno giovani. Alessandro Leon una un carattere molto riservato, ha un profilo Instagram privato e non usa il cognome del padre sui propri profili social.

A proposito, Raoul Bova spiega spesso che i giovai non vogliono sentirsi dei privilegiati, quindi hanno chiesto di mantenere segreto il loro cognome fino a qualche anno fa. È stato Raoul a spiegare loro che ora sono fortunati perché vivono nell'agiatezza, ma questo non durerà per sempre e un giorno, quando saranno soli, dovranno fare qualunque tipo di mestiere per guadagnarsi da vivere. Alessandro è appassionato di arte e vi dedica il suo tempo libero. C'è rispetto e amore tra i quattro figli di Raoul Bova oggi, e la loro è una famiglia allargata dove vige la libertà. I ragazzi e le bambine, infatti, si incontrano solo quando ne hanno voglia. Sono felici e si sono conosciuti facendo un passo alla volta, senza forzare le cose. Hanno imparato ad amarsi e ci saranno sempre l'uno per l'altro.

LEGGI ANCHE: Raoul Bova, la subdola malattia che ha colpito anche lui: "Non va sottovalutata"