HomeSpettacoloPaolo Conticini devastato dal dramma: "Certe ferite non si rimarginano"

Paolo Conticini devastato dal dramma: "Certe ferite non si rimarginano"

A pensarci bene, non sono poi molti gli attori che possono dire con grande sicurezza di essere entrati davvero nel cuore del pubblico. Ci vuole molto lavoro, ma ci vuole anche la capacità, non di tutti, di entrare in empatia con la persona dall'altra parte della telecamera. Poi ci sono tanti altri elementi che fanno sì che un personaggio si faccia amare molto, come la sua capacità di trasmetter un'emozione, un momento di allegria o di melancolia, soprattutto quando parliamo di un attore. Nella sua carriera è riuscito a sviluppare un solido rapporto con i suoi fan, tanto è vero che il talentuoso Paolo Conticini è infatti uno degli attori più ammirati del mondo dello spettacolo italiano. Tra cinema e televisione, il ruolo dell'attore toscano nel mondo dello spettacolo è diventato sempre più importante. La sua carriera, che era iniziata i maniera completamente diversa prima che diventasse l'artista che conosciamo oggi, è stata resa possibile anche grazie a tanti registi importanti, da Carlo Vanzina a Neri Parenti, passando per Carlo Verdone e tanti altri che hanno chiaramente aiutato Conticini a crescere.

Ma la vita di Paolo non è certo fatta di soli film. L'attore, infatti, anche sul piccolo schermo si toglie ogni tipo di soddisfazione e riesce a mostrare una versatilità artistica che non è da tutti. Paolo è stato un concorrente di format come Tale e quale show o Ballando con le stelle, ottenendo risultati davvero molto importanti. L'attore 53enne ha infatti vinto l'ultima edizione de Il cantante mascherato condotto da Milly Carlucci in compagnia dell'ex vincitore del programma Red Canzian e del direttore di di Rai 1 Stefano Coletta. Paolo Conticini era travestito da Volpe, e nel corso di tutte le puntate è stato elogiato per la sua incredibile voce e per il suo modo di fare così istrionico e formidabile. Il grande trionfo finale, con l'immensa gioia del pubblico in sala e da casa, dimostra quanto Conticini sia riuscito negli anni a creare un rapporto molto intenso con i suoi fan, senza però dimenticare il grande lavoro svolto non solo in televisione, ma anche in teatro.

Anche in questo contesto, infatti, Conticini ha dato prova di grande dinamismo, manifestando le caratteristiche ben precise che lo rendono oggi un artista completo. Al di là del successo, tuttavia, c'è una ferita ancora non rimarginata nell'animo di Paolo. In effetti il ​​suo rapporto con il nonno era molto importante, ma come riportato durante il programma Dedicato, Paolo non ha mai saputo dirgli una cosa molto importante. “Nel mio libro parlo di mio nonno perchè è grazie a lui che ho unito la catena di tutte quelle cose che ho scritto”, ha spiegato l'attore. “Non sapevo come unirle, quindi mi sono inventato un dialogo con mio nonno, in cui io vado sulla sua tomba e gli dico tutte le cose che non sono mai riuscito a dirgli”. Poi continua: “Pensavo come certe cose fra uomini non si potessero dire, ad esempio 'ti voglio bene', io non sono mai riuscito a dirglielo“, la rivelazione straziante di Paolo Conticini.

LEGGI ANCHE: Paolo Conticini, il dramma dell'attore: "Mi sono ritrovato pieno di debiti"

ARTICOLI RECENTI