Matilde Gioli senza ritegno: è lei stessa a raccontare il tradimento al suo compagno di vita

L'attrice di Doc parla delle sue paure, oltre che del suo desiderio di mettere su famiglia con l'uomo di cui è perdutamente innamorata, il  fidanzato Alessandro. Matilde Gioli, è il nome d'arte di  Matilde Lojacono (Milano, 2 settembre 1989), è un'attrice italiana che negli ultimi tempi ha riscosso un notevole successo. La sua carriera ha avuto una svolta per il suo ruolo nel film Il capitale umano diretto da Paolo Virzì, con  il suo esordio cinematografico, ha vinto numerosi premi tra cui il Nastro d'argento 2014 e il Premio Guglielmo Biraghi di Alida Valli durante il Festival Internazionale del Cinema di Barrie . È stata anche nominata come migliore attrice non protagonista per il Ciak d'oro.

Ha anche debuttato sul piccolo schermo nel 2014, recitando in un episodio della serie Gomorra. Nel 2015 torna sul grande schermo con tre film: Solo per il Weekend (in anteprima al Montreal World Film Festival, con uscita nelle sale nel 2016), Belli di papà e Un luogo sicuro. Tra il 2015 e il 2016 ha girato la miniserie TV Di padre in figli per la regia di Riccardo Milani, poi  il film 2night  e in seguito The Startup per la regia di Alessandro D'Alatri. Nel gennaio 2016 ha vinto Il Premio Afrodite  come migliore attrice emergente. Successivamente è stata scelta come la Valletta del Remake del progetto Rischiatutto diretto da Fabio Fazio. Dal 2020 sarà attrice nella serie TV  "Doc - Nelle tue Mani" un ruolo che l'ha resa molto nota al pubblico italiano.

Ma veniamo al dunque, l'attrice  di Doc Matilde Gioli  ha raccontato al settimanale Oggi il suo passato dando anche una prospettiva sul suo futuro.  Gioli ha rivelato di aver tradito in passato e aveva tanta paura che accadesse a lei: "Stavo con una persona da un bel po', apparentemente tutto bene. Poi, per un film che stavo girando, mi spedirono in un maneggio a prendere lezioni. Era la prima volta, mai fatto equitazione in vita mia". "Persi la testa per lui, per gli animali, per tutto", ha raccontato. Lei non lo disse mai al compagno, fu lui a socprirlo dal telefono. "Dopo quella storia sono rimasta sola a lungo. Ho seguito una terapia, mi serviva aiuto per accedere agli ancoli bui, alla mia rabbia nascosta, ai sensi di colpa che non rivelo a nessuno". Adesso è felicemente fidanzata con Alessandro Marcucci, "il grande amore della mia vita. Ho avuto altre storie, ma lui è l'unico con cui mi sento pronta a fare un figlio, anche subito, anche domani. È il mio migliore amico, la mia guida, mi fa ridere da pazzi, adoro l'odore della sua pelle".

Non riesce però a liberarsi del suo passato e l'angoscia di poter essere tradita è per lei un pensiero difficile da allontanare. Matilde ha voluto anche raccontare un momento molto difficile della sua vita, quella in cui ha dovuto dire addio al padre: "Mio padre se n'è andato dieci anni da, non riesco a non pensare a lui come l'uomo che mi ha amato di più. Anzi, che sapeva amare di più: sua moglie, i suoi figli, gli amici" ha detto la Gioli.  Il padre è venuto a mancare all'età di 55 anni, una vita strappato via da un terribile male, il cancro. Matilde ricorda tutti i particolari della quotidianità, specialmente quando tornava a casa dopo il lavoro:   "lui che gridava Ciao amori e che faceva il giro di casa per abbracciarci tutti, Il profumo". "Mi manca molto, mi mancano le nostre passeggiate in montagna da soli, i suoi incoraggiamenti. Vorrei raccontagli cosa sono diventata, chi sono oggi. Dirgli che sono innamorata".

Leggi anche:Matilde Gioli sotto shock: "Sono viva per miracolo", cosa le è successo