GF Vip, adesso basta: la produzione non tollera più e prende una decisione

E anche oggi Manila Nazzaro è stata costretta a leggere un comunicato che non avrebbe mai voluto leggere. Il Grande Fratello VIP ha deciso per l'ennesima volta di punire i giocatori di questa sesta edizione del reality di Canale 5. Motivo? Troppi richiami, troppa mancanza di rispetto, poche regole seguite. Per questo, siccome apparentemente nulla si ottiene con il bene, si va per il male! Ed è per questo che il budget di spesa viene tagliato del 30%. Complessivamente i VIP hanno un budget di circa 20€ a testa con solo 14€ a disposizione questa settimana. Il che ha già causato i primi malcontenti in casa in questa pima giornata dopo l'ultima diretta. Nel comunicato si legge che le regole non sono state seguite: in casa si utilizzano gli occhiali da sole anche se non sono consentiti, i Vipponi fumano in casa, l'ambiente è sporco e disordinato, ci sono mozziconi di sigaretta ovunque, e infine chi viene chiamato in confessionale non si presenta. Insomma, una vera mancanza di rispetto che la produzione non può e non vuole più tollerare.

Ultime notizie dal GF VIP 6: nuovo taglio di budget: Tra coloro che hanno commentato in maniera più accesa questo comunicato c'è Katia Ricciarelli, che parando con Soleil ha fatto notare che non si può continuare così. “Secondo me la cosa della pulizia però l’ha aggiunta Manila, io non penso che ci fosse scritto”, ha detto Soleil, nonostante Nazzaro avesse già risposto dicendole che era stato riportato in confessionale. Katia, invece, ripete che non le piace quello che le sta succedendo, che non le piace il fatto che ci siano persone che entrano in casa dall'esterno e vedono una situazione di sporcizia e disordine come quelle che sono state poste alla loro attenzione. Lei non ci sta e non vuole trovarsi in una situazione del genere. Soleil fa notare che va tutto bene, ma c'è un solo modo per risolvere ogni problema: fare i nomi delle persone che non seguono le regole, farei nomi di chi sporca e di chi non fa nulla per la casa.