Nancy Brilli torna a parlare della subdola malattia: "Succedeva sempre durante la notte"

Pochi giorni fa una notizia improvvisa gelò i fan di Nancy Brilli: la popolare attrice era finita in ospedale con sintomi abbastanza forti del COVID. Nonostante oggi la variante Omicron sia quella prevalente, la Brilli in qualche modo è riuscita a sapere che la variante che l'ha colpita è stata la Delta. L'occasione per parlarne è stata l'intervista odierna a "Da noi... a ruota libera", la trasmissione domenicale di Francesca Fialdini sulla Rai. Durante la chiacchierata, la 57enne ha avuto modo di ripercorrere quei giorni difficili, raccontando al pubblico le sue sensazioni.

“Non è stata una bella esperienza, ho avuto la variante Delta che mi ha causato una polmonite. Se ho avuto paura? No, non mi viene mai la paura e di fatto non ho avuto paura della malattia. Però mi sentivo un po' stanca", ha ammesso. Il 2021 in generale è stato poco benevolo per lei e la Brilli crede di avere la risposta: "Il mio astrologo dice che ho avuto diversi pianeti contro in questi mesi", ha commentato. Nancy Brilli già da tempo soffre di insonnia, ma durante la fase Covid tutto si è scombussolato: “Di giorno crollavo, mentre di notte ero costantemente sveglia! Avrei ptuto fare qualsiasi cosa, anche la più impegnativa”, ha spiegato.

Per fortuna oggi, dopo diversi giorni di recupero, va tutto meglio: "Ero preoccupata fino all'ultimo tampone, lo ammetto ma alla fine è andato tutto bene". Prima del ricovero, l'attrice romana è rimasta per qualche giorno a casa nella speranza che la vigile attesa fosse abbastanza: “Mio figlio era a casa, quindi non sono mai uscita dalla mia stanza per paura di contagiarlo. Ero da sola ma mi sono sentita circondata dall'affetto. Le mie amiche ci sono state, poi una signora del ristorante al piano di sotto mi ha inondato di cibo.

Parlando di uomini, Nancy ha collegato il cuore come organo “perché non ho mai stata tanto brava a ragionare”. Amicizie? "Cuore, cervello e fegato, ma in senso buono", ha ammesso. "È un rapporto reciproco e molto forte, è la famiglia che scegli", ha aggiunto, riferendosi alle sue amicizie. "Quando invecchi scegli i tuoi amici e la mia famiglia è composta da molte persone", ha aggiunto. Uno di loro era Gigi Proietti: “Mi ha insegnato tante cose, è stato un attore e un maestro eccezionale. Mi ha fatto ridere e pensare molto, lo amavo davvero. La sua morte? Ha rappresentato una notizia terrificante. Mi ha lasciato tante cose, un bel ricordo, non penso al rimpianto. Penso che ci abbia arricchito tutti". Parlando del lavoro che ha scelto invece la testa e non il cuore: "E' stato il lavoro a scegliere me", ha rivelato. Tuttavia, l'attrice ha ammesso di essere stata guarita dal lavoro. Parlando di suo figlio, lui è la sua bussola: “E' ui il mio pilastro, la mia presa a terra, la mia realtà. Devo andare avanti dritta per lui".

LEGGI ANCHE: Nancy Brilli, la confessione senza precedenti: “L’ho fatto anche io”