Flavio Insinna, che schiaffone a Paolo Bonolis e Luca Laurenti: è successo ieri sera

Il calcio attira sempre milioni di telespettatori. Soprattutto quando è visibile in chiaro e non su piattaforme a pagamento. In una fredda serata di metà gennaio, Canale 5 fa il botto di ascolti grazie alla finalissima di Supercoppa Italiana tra Inter e Juventus: i telespettatori raggiunti sono stato poco meno di 8 milioni, con il picco massimo durante i tempi supplementari. Abbondantemente doppiata Rai Uno, che non va oltre i 2.9 milioni di telespettatori; Rai Tre 1,2, Italia Uno 1,1, La7 875mila, Rete4 808mila. Tuttavia se Mediaset ha stravinto nella fascia serale, in quella pre-serale Flavio Insinna ha dato un bello 'schiaffone' a Paolo Bonoli e Luca Laurenti.

L'Eredità, infatti, nel segmento "la sfida dei 7" ha attirato oltre 3 milioni e 590mila spettatori, con il 20% di share; nel "game" invece il netto è ancora più alto: poche centinaia meno di 5 milioni, con uno share del 23.8%; "Avanti un altro" è dietro sia nel segmento "Avanti il primo", visto da 2 milioni e 986mila spettatori, sia nel game, con un netto di 3 milioni e 953mila spettatori. Dunque Flavio Insinna ha convinto circa un milione di italiani in più, che oggettivamente parlando non è poco.

La Rai ha proposto due film e un documentario per 'contrastare' la partitissima di Canale 5, fino all'anno scorso esclusiva del Servizio Pubblico. Su Rai "Sei mai stato sulla luna?" è stato scelto da 2.888.000 telespettatori, per uno share del 12,37%. Su Rai 2 Kalipè con Massimiliano Ossini si fermato a  747.000 spettatori, pari al 3,17% di share.
Su Rai 3 Film di Ottilie Von Faber-Castell - La donna coraggiosa ha fatto decisamente meglio: 1.224.000 telespettatori, ovvero il 5,54% dello share. Su Canale 5 Inter - Juventus, finale di Supercoppa Italiana, è stata seguita da 7.890.000 spettatori netti, il 33,18% di share. Su Rete 4 Zona Bianca non ha fatto numeri impressionanti:audience netta di 808.000 telespettatori, pari al 4,44% dello share. L'altro programma di attualità e politica, "Non è l'Arena" di La7 non supera il milione: La prima parte ha avuto 875.000 spettatori, la seconda, in seconda serata 754.000, 5,47%.

Per chiudere, nella fascia pre-serale Rai e Mediaset pareggiano: "I soliti ignoti" ha convinto 4 milioni e 730mila spettatori: 18,15% di share; "Striscina la Notizia" (formato ridotto per lasciare spazio alla Supercoppa) ha fatto numeri pressoché identici: 4 milioni e 636mila. "Blob" su Rai Tre supera appena il milione: 1.098.000, 4,69%, mentre "Un posto al sole" contina a fare bene: 1.737.000, 6,59%.

Insomma la guerra dello share è fatta di piccole battaglie: nel tardo pomeriggio Flavio Insinna e la sua "Eredità" hanno fatto decisamente meglio di "Avanti un altro", nonostante Bonolis e Laurenti; nella fascia pre-serale è parità totale: 100mila spettatori in più per la Rai, dunque una vittoria strettissima. Poi, però, si è avuta la conferma che il calcio continua ad appassionare gli italiani: quasi 8 milioni di telespettatori hanno guardato la spettacolare finale di Supercoppa, vinta dall'Inter all'ultimo respiro. Mediaset continuerà a proporre molto calcio in chiaro nei prossimi giorni: gli ottavi di Coppa Italia sono un'esclusiva del Biscione e oggi ci saranno due match molto seguiti: Napoli-Fiorentina e Milan-Genoa.

LEGGI ANCHE: L'Eredità, Samira è sparita. Flavio Insinna: "Sempre nei nostri pensieri", cala il gelo in studio