Selvaggia Lucarelli: "Fosse stato per lui, non saremmo usciti più di casa"

Chi conosce un minimo Selvaggia Lucarelli, sa che la giornalista di Civitavecchia non le manda a dire di certo, e non a caso negli anni ha avuto svariate discussioni in tv e sui social con decine di celebrità. Pare che la Lucarelli non faccia sconti a nessuno, e spesso non tiene nemmeno conto dei rischi che corre quando critica i personaggi più popolari. Due anni fa, la giornalista ha puntato il dito contro Andrea Damante e Ignazio Moser, che nell'agosto 2020 hanno trascorso una serata al locale condividendo foto e video nelle loro storie senza mascherina.

Selvaggia Lucarelli ha dimostrato in più occasioni di tenere molto a cuore il tema della prevenzione del Covid e dei vaccini, presentandosi ai cortei no vax per interrogare i presenti su quali motivazioni portano loro a non volersi sottoporre al vaccino e beccandosi persino una testata da un no vax che è stato tempestivamente denunciato. Durante una puntata dell'ultima edizione di Ballando con le Stelle, tra l'altro, la Lucarelli è stata insultata su tutti i social per aver chiesto pubblicamente a Mietta (la quale era in gara ma doveva restare a casa per esser risultata positiva al virus) se si fosse vaccinata, violando così la privacy della concorrente.

La giudice di Ballando con le Stelle è tornata quindi ad arrabbiarsi con l'ex tronista Andrea Damante, tutto a causa del suo stile di vita dall'inizio della pandemia. Lucarelli voleva anche che le persone ricordassero come si era comportato Damante in tutto questi tempo, una volta che le cose fossero tornate alla normalità.

"Non seguo questa gente ma una cosa la so con precisione: dalla seconda ondata con le feste in Sardegna ad oggi, la persona su cui mi sono arrivate più storie, più video, più segnalazioni, è Andrea Damante. E non a caso ha preso più volte il Covid, che evidentemente considera un inciampo nella sua vita dorata. Non aggiunto altro, solo che se tutti avessero avuto il suo stile di vita in questi due anni, non saremmo più usciti di casa. E invece molti di noi sono stati responsabilità, anche per permettere a lui di mettere (male) due dischi. Spero che le discoteche si ricorderanno di questo signore. Naturalmente quando riapriranno, mentre lui fa festa in locali che si improvvisano discoteche

Finora Andrea Damante non ha risposto alle critiche di Selvaggia, ma sapendo quanto è irritabile, non è da escludere che presto ci sarà una risposta che potrebbe dare il via ad una vera e propria battaglia social.