Alberto Matano distrutto dal dolore per la morte di Sassoli: "Di te mi resta..."

David Sassoli è morto all'1.15 della notte tra il 10 e l'11 gennaio 2022. Il Presidente del Parlamento Europeo è scomparso all'età di 65 anni. Gravi complicazioni causate da disfunzioni del sistema immunitario. Il politico e giornalista è stato ricoverato da Santo Stefano  al centro oncologico di Aviano in provincia di Pordenone. Il suo portavoce Roberto Cuillo ha informato della sua scomparsa. Tantissime persone hanno espresso e condiviso il dolore per la perdita di David e tra loro c'era Alberto Matano, conduttore de La Vita a Diretta ed ex del Tg1.

Negli ultimi anni del suo coinvolgimento nel telegiornale di Stato, Matano ha incontrato Sassoli, un veterano del giornalismo. In realtà a quanto racconta Alberto i due avevano un legame di profonda stima e rispetto.

"Ciao David, che dispiacere" Così, Matano ha esordito sui suoi profili social, commemorando il collega. Poiha raccontato alcun aneddoti privati, professionali:

Mi ricordo nella tua stanza al Tg1 la giacca sempre pronta per l’edizione straordinaria e i tuoi consigli preziosi per il mio primo servizio per Tv7“. “Noi eravamo tutti orgogliosi di te. Resta la tua lezione dì libertà e passione”, ha concluso il timoniere de La Vita in Diretta.

 

Particolarmente commosso e amareggiato anche Augusto Minzolini, ex parlamentare di Forza Italia e attuale direttore del quotidiano Il Giornale. All'Omnibus su La7 ha detto: “Sono molto turbato perché ho iniziato con lui. Abbiamo iniziato insieme e abbiamo lavorato insieme per 7/8 anni. Una persona docile, ma molto appassionata nel suo modo di vedere la vita. Sono turbato, non mi aspettavo una cosa del genere”, ha spiegato Minzolini.

Myrta Merlino, conduttrice de L'Aria che Tira su La7 e compagna di vita di Marco Tardelli, si è detta profondamente scossa per la morte di Sassoli, parlando della “terribile” notizia. “Un giorno triste per tutti noi. La morte di David Sassoli è una notizia terribile. Una vita trascorsa tra giornalismo e politica, sempre con il suo modo garbato ed elegante di fare le cose. Riposa in pace, David", ha scritto la giornalista su Facebook.

Un'altra giornalista che ha commemorato l'ex presidente del Parlamento europeo è stata Tiziana Ferrario, anche via social: “Hai amato il giornalismo, hai amato la politica, hai amato l'Europa, eri un'antifascista. Quante discussioni, quanti ricordi, quante risate. Sono perso e incredulo che te ne sei andato così in fretta. Un abbraccio a tutta la tua famiglia".
Anche Serena Bortone, conduttrice del salotto pomeridiano di Rai Uno, oggi è un altro giorno, ha commentato la notizia dicendosi profondamente addolorata e stupida: “Sono molto amareggiata e incredula per la prematura scomparsa di David Sassoli. Un italiano che onora il suo Paese. Amava il giornalismo, la politica e l'Europa, un uomo fermo nelle regole, intelligente, brillante, appassionato, buono".

David Sassoli è stato un giornalista, conduttore televisivo, vicedirettore del Tg1 e politico italiano. Entrato in politica come eurodeputato per il Partito Democratico nel 2009, è poi diventato presidente del Parlamento europeo..
La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, dopo aver appreso della morte di Sassoli, si è dichiarata “profondamente addolorata per la morte del grande europeo e italiano. David Sassoli è stato un giornalista accanito, uno straordinario presidente del Parlamento europeo e, soprattutto, un caro amico". "Penso alla sua famiglia. Riposa in pace, caro David".

L'ultimo messaggio pubblico di Sassoli è arrivato ieri quando ha voluto esprimere il proprio cordoglio per la morte di Silvia Tortora, la primogenita di Enzo Tortora e della sorella Gaia, che è il vicedirettore del Tg La7.