Paolo Bonolis, retroscena devastanti sulla morte del padre? I fan sono infuriati

Paolo Bonolis ha raccontato il terribile evento accaduto dopo la morte del padre. Il conduttore non è in grado di spiegare l'episodio.

La sua simpatia, ironia e il modo in cui ha intrattenuto il pubblico lo hanno reso uno dei personaggi televisivi più amati e seguiti della televisione. Paolo Bonolis, infatti, ha sempre avuto una grande personalità e carisma, grazie anche al suo "braccio destro" Luce Laurenti, che è con lui da oltre vent'anni.

Paolo Bonolis: l'inizio della sua carriera

Paolo Bonolis è nato a Roma il 14 giugno 1961 in una famiglia di origine rumena e il loro cognome originario è "Bonoli". Ha trascorso l'infanzia e la giovinezza a Roma, città che ama follemente, dove ha frequentato il liceo classico. Si iscrive a giurisprudenza dopo il liceo, ma si rende conto che questo mondo non fa per lui e alla fine fa un passo indietro, conseguendo una laurea in Scienze Politiche Internazionali. Da bambino soffriva di un problema di balbuzie che ha superato grazie alla sua recitazione, diventando oggi uno dei presentatori televisivi più famosi, il cui segno distintivo è solo la rapida conversazione. Per la velocità con cui riesce a parlare, è iscritto nel Guinness dei primati, per il maggior numero di parole pronunciate al minuto (332 per l'esattezza).

Una carriera successivamente iniziata con programmi televisivi rivolti ai più giovani. Lo ricordiamo ai comandi del noto contatto Rai 3, 2, 1... e poi Bim Bum Bam su Mediaset. Da quel momento iniziò una serie di importanti successi, come Tira & Molla, Beato tra le Donne, Ciao Darwin, Your business, Who frame Peter Pan, Avanti other e tanti altri, fino ad approdare al Festival di Sanremo.
Oltre alla sua vita professionale a Bonolis, conosciamo anche molte informazioni sulla sua vita privata. Da anni è sposato con Sonia Bruganelli, autrice e attualmente opinionista della sesta edizione del Grande Fratello Vip. Tempo fa, il conduttore ha rivelato un aneddoto che riguarda indirettamente la moglie e il padre.

Paolo Bonolis, l'evento senza spiegazioni sulla morte del padre
Silvio Bonolis era un portatore di burro e latticini. Il conduttore era molto legato al padre, tanto da dedicare anche un monumento calcistico di beneficenza al suo genitore, oltre che a tutti i genitori che non ci sono più. Un evento che la tiene vicina a lui nonostante sia morta da tempo per una grave malattia. Bonolis, raccontando di suo padre in un'intervista a Mara Venier qualche tempo fa a Domenica In, ha voluto raccontare un retroscena inaspettato accaduto nel 2003. Quando il signor Silvio era in ospedale, anche sua nuora, Sonia Bruganelli, è stata ricoverata perché doveva dare alla luce il primo figlio della coppia, Silvia.

Leggi anche: Paolo Bonolis, il divorzio adesso è ufficiale: "Le nostre strade si dividono", fan in lacrime

Quando l'uomo ha saputo che la moglie di Paolo era in ospedale, ha consigliato al figlio di portare delle rose bianche a Sonia perché non poteva recarsi in ospedale. L'uomo è morto poco prima che Sonia partorisse Silvia. La bambina ha presentato un piccolo problema e quindi la promessa non è stata mantenuta. Ma questo emozionante evento è accaduto pochi mesi dopo.

"Quando è arrivato maggio, ci siamo accorti che tutte le rose bianche erano cresciute dal vaso sul terrazzo dove erano piantate le rose rosse. - racconta Bonolis - Ho chiesto spiegazioni al giardiniere, che ci ha detto che era impossibile e infatti sono sbocciati la prossima volta in rosso, continua, "Una cosa che rimane pazza per me".