Il gesto incredibile dell'attore di Matrix che lascia tutti a bocca aperta. Il mondo in lacrime

Keanu Reeves è un famoso e affascinante attore canadese di grande fama internazionale. È anche uno dei volti più amati del mondo dello spettacolo, da sempre un attore misterioso ed elegante che ha fatto innamorare milioni e generazioni di lui. Keanu Reeves è una bellezza intrigante, ma anche un mix di sensualità e mistero. Ma cosa sappiamo veramente di lui e della sua vita privata? Chi è il famoso attore?

Keanu Reeves, chi è
Sappiamo che è uno degli attori più importanti e famosi, e anche uno dei più affascinanti del mondo del cinema a livello internazionale. È nato in Libano, nella capitale Beirut, il 2 settembre 1964, sotto il segno della Madonna. Il suo nome completo è Keanu Charles Reeves. In effetti, Keanu è una forma abbreviata dell'hawaiano Keaweaheulu, che significa una leggera brezza che sale. Quando è apparso per la prima volta a Hollywood, il suo agente ha pensato a questo nome, che secondo lui era piuttosto esotico. Per questo motivo il suo agente gli consigliò di chiamarsi K.C. Reeves. Tuttavia, nonostante sia nato in Libano, ha ancora la cittadinanza canadese.

Carriera
È uno degli attori più affascinanti, nonché uno dei più famosi nel mondo del cinema, e apprezzato a livello internazionale. Nel suo sangue scorre infatti sangue hawaiano, ma anche portoghese, cinese, francese, irlandese e italiano da parte di padre e inglese da parte di madre. Riuscì a diventare uno degli attori più apprezzati e importanti del cinema internazionale. È noto per aver interpretato Neo nella quadrilogia di fantascienza di Matrix. Tuttavia, ha avuto anche ruoli molto importanti, come nel dramma Beautiful and Cursed, e poi ha lavorato ancora in Speed, Little Buddha, L'avvocato del diavolo, Ultimatum for the Earth e molti altri film di fama internazionale.

Moglie e figli
Alla fine degli anni '90 ha incontrato l'attrice Jennifer Syme e ha iniziato una bellissima storia d'amore con lei. Entrambi sembrano molto innamorati e felici, soprattutto dopo aver scoperto di aspettare un bambino. Purtroppo la piccola Ava Archer Syme-Reeves è morta per un difetto cardiaco congenito all'ottavo mese di gravidanza e ovviamente questo drammatico evento ha avuto un impatto anche sulla vita della coppia. Infatti, poco dopo la rottura e il 2 aprile 2001, Jennifer morì in un incidente d'auto dopo essere stata portata a casa dopo aver trascorso la serata ad una festa organizzata da Marilyn Manson. La donna sembrava incapace di guidare perché aveva una miscela di anestetici e antidepressivi nel suo corpo.
L'attore resta uno dei più premurosi e generosi di Hollywood: il nuovo assegno va alla lotta contro la leucemia, malattia che sua sorella Kim combatte da 10 anni.

L'incredibile gesto dell'attore per la ricerca contro la leocemia

Keanu Reeves, la star di The Matrix, è noto per la sua generosità, che lo ha visto compiere alcune buone azioni in diverse occasioni. Ora, secondo l'editore digitale britannico LadBible, l'attore canadese 57enne ha donato il 70% dei suoi guadagni in un nuovo episodio della saga del 1999, The Resurrection, circa 31,5 milioni di dollari (21,9 milioni di euro) per finanziare la ricerca sulla leucemia.

Dietro questo gesto c'è anche un motivo personale per Reeves: nel 1991, a Kim, la sorella di 55 anni dell'attrice, fu diagnosticata la leucemia, che aveva combattuto per quasi un decennio. La star è sempre rimasta con lei per prendersi cura di lei, non solo emotivamente ma anche finanziariamente: per poter passare più tempo con Kim e pagarle le cure - molto costose - ha venduto oltre 5 milioni di dollari della sua casa in Burbank, California, pagando più di mezzo milione di euro all'epoca (sono passati trent'anni) per una nuova casa con un centro ippico appositamente costruito nei sobborghi di Los Angeles a Thousand Oaks.

Nonostante la remissione della malattia della sua amata Kim, Keanu Reeves non ha abbandonato la causa e nel 2009 ha rivelato di avere una sua fondazione privata che aiuta gli ospedali pediatrici e la ricerca sul cancro. Ha detto il Ladies' Home Journal: "Ho una fondazione privata che opera da cinque o sei anni e sta aiutando diversi ospedali pediatrici e la ricerca sul cancro", aggiungendo: "Non mi piace associare il mio nome a una fondazione, io lascialo fare quello che fa".