Domenica In, Paolo Del Debbio scoppia a piangere in diretta da Mara Venier: i motivi

primo-articolo-domenica-in-paolo-del-debbio-scoppia-a-piangere-in-diretta-da-mara-venier-i-motivi
primo-articolo-domenica-in-paolo-del-debbio-scoppia-a-piangere-in-diretta-da-mara-venier-i-motivi

Oggi è andata in onda un’edizione di “Domenica In” diversa dal solito. Come molti ricorderanno, sette giorni fa la Rai annunciò solo in tarda mattinata che il popolare programma condotto da Mara Venier non sarebbe andato in onda. La stessa conduttrice, nei giorni seguenti, rassicurò tutti: nessuno dei suoi colleghi era positivo ma alcuni erano stati a contatto con dei positivi accertati, motivo per il quale si optò per la prudenza e si decise di non andare in onda. La puntata odierna ha visto alcune assenze ufficialmente ‘in via precauzionale’. Pierpaolo Pretelli, ad esempio, è tra i membri del team rimasti a casa proprio per fare in modo che in studio ci fossero meno persone e la variante Omicron non avesse terreno fertile.
Tra i presenti in studio, invece, c’è stato un ospite un po’ a sorpresa, considerando l’azienda che lo paga alla fine del mese: Paolo Del Debbio. Il giornalista è in promozione per il suo libro uscito di recente, che si intitola “10 cose che ho imparato dalla vita”. Nel corso dell’intervista, Del Debbio ha parlato molto dei suoi genitori e in particolar modo di suo padre. Del Debbio senior era giovane ai tempi della Seconda Guerra Mondiale, motivo per il quale come tantissimi altri italiani è stato mandato al fronte. E, come tanti altri, anche lui finì in un campo di concentramento, quello nazista di Buchenwald, situato a circa 40 chilometri da Berlino.
Paolo Del Debbio ha spiegato più in dettaglio gli avvenimenti: suo padre fu catturato in Grecia nell’aprile del 1943. Trascorse esattamente due anni in un campo di prigionia, per poi essere finalmente liberato dagli americani nel 1945, di fatto quando la guerra finì. La sua famiglia e i suoi amici per due anni non ebbero sue notizie. Velio Del Debbio tornò nella sua città natale il 15 agosto dello stesso anno. Fu una sorta di festa nel piccolo borgo in provincia di Lucca di cui era originario: nessuno aveva sue notizie e rivederlo ancora in vita fu la più bella sorpresa per amici, conoscenti e semplici compaesani.
“Gli americani gli hanno dato da mangiare lentamente. Mio padre dopo la detenzione era arrivato a pesare 40 chili. Vomitava tutto quello che mangiava perché non ci era più abituato” ha ricordato il giornalista. Ha poi aggiunto di aver viaggiato dalla Germania a Verona prima con un camioncino della frutta e poi con uno dei bovini: “E da Verona a Lucca lo ha fatto a piedi, 400 chilometri”. Poi c’è un posto per il momento in cui le emozioni e il dolore prendono il sopravvento:
“Tutta la città li stava aspettando. Si sparse la voce che Alfio e Velio stavano tornando. Non avevano loro notizie da due anni, era una festa assoluta per un villaggio come questo. Poi è arrivata mia madre e lì si è vista tutta la sensibilità contadina: gli altri si sono fatti da parte e hanno lasciato soli solo loro due”.
A questo punto Del Debbio si ferma, singhiozzando e qualche lacrima inizia a scendere dai suoi occhi. Subito dopo si toglie gli occhiali e si asciuga le lacrime, visibilmente commosso nel ricordare il padre che non c’è più. Mara Venier per rincuorarlo gli dice: “Guarda, sono proprio come te, Paolo”, ha commentato la conduttrice poco prima del lungo, commovente applauso iniziato in studio.
Mara Venier, a sua volta commossa (ma non al punto di piangere) gli ricorda come il padre fosse fiero di “non aver mai perso la sua dignità”. Del Debbio conferma e racconta che nonostante il freddo ‘bestia’, nonostante la malnutrizione, lui e gli altri si lavavano e si radevano ogni giorno per dimostrare ai nazisti che la dignità può ancora essere preservata anche nei momenti più bui e dolorosi. “Papà parlava di queste cose con grande difficoltà. Come si fa a parlare dell’Inferno? ”, è l’amara conclusione del conduttore Mediaset.

LEGGI ANCHE:
Paolo Del Debbio ha perso 27 chili: qual è il motivo del suo eccezionale dimagrimento

Articolo precedentePaolo Bonolis, il divorzio adesso è ufficiale: “Le nostre strade si dividono”, fan in lacrime
Articolo successivoCarlotta Mantovan dopo il terribile lutto ha un nuovo amore: “La meraviglia nei tuoi occhi”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui