Uomini e Donne, volano stracci tra Gianni Sperti e Armando Incarnato

Armando Incarnato ha provato a "incastrare" Marcello Messina: il cavaliere napoletano è convinto che l'agente immobiliare stia ancora sentendo la sua ex fidanzata all'insaputa della redazione. Tuttavia, anche in questa puntata, se ne è parlato a lungo ma Incarnato ha ammesso di non avere prove concrete. Il cavaliere ha portato in studio una foto che ritrarrebbe Messina nella città di Taranto: l'agente immobiliare ha smentito tutto e ha sostenuto che non si trovava affatto nella città portuale pugliese. A supportare Marcello Messina è arrivato anche l'opinionista di punta di "Uomini e Donne": Gianni Sperti. L'ex ballerino è schierato convintamente dalla parte di Marcello ed ha attaccato duramente il cavaliere napoletano. Il culmine si è raggiunto quando Incarnato ha rifiutato di stringere la mano all'agente immobiliare: "Sei un grande cafone".

Non solo: l'opinionista ha messo alle corde l'imprenditore napoletano: "Hai fatto una figura di me*da. Tu sei il primo che qua dentro non ha concluso niente. Se non  la trova Marcello, non la trovi neanche tu". Armando ha replicato all'opinionista chiedendogli: "Non ti sei chiesto perché Marcello se ne va?", con quest'ultimo che ha risposto seccamente: "Non posso esprimere i miei sentimenti". A un certo punto è intervenuta anche una voce rimasta silente fino a quel momento, Jessica Serra, che ha commentato: "Il discorso è che non si impegna".

Allo stesso tempo, anche Isabella Ricci ha fatto una dichiarazione contro Armando Incanato, attaccandolo:"Sei il re delle insinuazioni. Non vedo l'ora di vedere Marcelo abbracciare una donna." L'imprenditore napoletano ha risposto: "Se ti sto sulle scatole, è un problema tuo". Gianni Sperti, poi, ha lanciato l'ennesima bomba: "Io penso che Armando e Marika si sentano in privato e non lo dicano alla redazione. Questa è la mia idea, che faccio? Lo vengo a dire?".

Maria De Filippi è intervenuta da buona moderatice: "Armando è stato colpito duramente perché si fidava di queste persone. La fonte delle informazioni che ci ha portato non era credibile per noi, ma lui è convinto che sia tutto vero". Poco dopo Armando si è rifiutato di stringere la mano a Messina, usando la scusa di voler rispettare le regole anti-COVID. Questa mossa ha fatto arrabbiare Gianni, che lo ha ripreso: "Avresti dovuto farlo tu!". L'imprenditore napoletano non è riuscito a trattenersi e ha sentenziato: "Gianni tu ce l'hai sempre con me".

Lascia un commento