Sanremo 2022, Amadeus scatenato: in gara due mostri sacri della canzone italiana?

Dopo gli ottimi ascolti delle edizioni 2020 e 2021, non poteva non essere confermato. Già ad agosto 2021 c'era stata la firma sul contratto, annunciata in anteprima dal TG1: Amadeus sarà il conduttore e direttore artistico del Festival di Sanremo 2022, per il terzo anno di fila. Una conferma che per molti era scontata, che ha fatto felice il pubblico più affezionato del Festival.

Da allora, come ha fatto notare Giuseppe Candela di Dagospia, Amedeo Sebastiani non ha più lasciato interviste ad alcun media, digitale o cartaceo. "Una scelta ben precisa e voluta" secondo il giornalista. Agosto è passato e febbraio 2022 è sempre più vicino: da qui fino a fine anno sarà il periodo più caldo per i "lavori in corso" dell'edizione 2022. L'edizione 2020 fu quella di Morgan e Bugo, nel 2021 i Maneskin hanno rubato la scena a tutti gli altri. E l'anno prossimo? Amadeus starebbe lavorando all'effetto nostalgia per la prima edizione post-COVID.

Prima dell'edizione "senior" ci sarà la tradizionale serata dedicata ai Giovani, prevista per dicembre 2022. Due dei migliori talenti "junior" andranno direttamente all'edizione principale a febbraio 2022. Il 15 dicembre verrà resa nota la lista dei 24 big in gara, di cui 2 per l'appunto arriveranno da Sanremo Giovani. E gli altri 22? Per ora ci sono parecchie indiscrezioni ma nessuna certezza. Si parla di Alessia Marcuzzi co-conduttrice: un clamoroso ritorno, visti i numerosi programmi condotti su Mediaset negli scorsi dieci anni.

Dagospia, comunque, lancia la bomba: Amadeus vorrebbe riportare in gara e non come ospiti speciali Massimo Ranieri e Gianni Morandi. Il primo ha partecipato sei volte al Festival Sanremo e nel 1988 lo ha anche vinto con l'intramontabile "Perdere l'amore". L'ultima volta sul palco dell'Ariston come concorrente in gara risale al secolo scorso: era il 1997. Mentre è molto recente l'ultima apparizione come ospite: nel 2020 duettò con Tiziano Ferro proprio una cover di "Perdere l'amore".

Il nome di Gianni Morandi è stato fatto da TVBlog: la prima volta a Sanremo per l'eterno ragazzo bolognese risale al 1972. Dagospia "conferma l'ipotesi", sebbene specifichi che "siamo lontani da certezze e ufficialità". D'altronde siamo ancora a novembre e da qui a febbraio se ne sentiranno e leggeranno di tutti i colori. Perché, alla fin fine, l'attesa e le polemiche pre-Sanremo sono parte integrante del Festival a cui gli italiani non rinunceranno anche per il 2022. Dopo le enormi difficoltà per organizzare l'edizione 2021, tra tamponi e vaccini, quella 2022 dovrebbe rappresentare uno scoglio meno difficile da superare. Manca veramente poco!

Lascia un commento