Selvaggia Lucarelli scoppia il caos: "Guardate i NoVax cosa mi hanno fatto"

Scoppia il caos di Selvaggia Lucarella: "Attaccato in centro...". Un giornalista aggredito a Roma, sul Circo Massimo, durante una marcia di protesta contro il Green Pass. Selvaggia Lucarelli, Twitter Twitter Ha detto di essere stata aggredita dai No Vax durante un corteo a Roma ieri sabato 20 novembre al Circo Massimo.

La giornalista e giurata di Ballando con le stelle ha annunciato di essersi presentata alla festa indossando un cappello, occhiali da sole e una mascherina in modo che non potesse essere riconosciuta. Ma quando ha chiesto "perché sei qui oggi?" la manifestante è stata aggredita "in ogni modo possibile". A sostegno del tweet di Selvaggio, ha postato un video di NoVax che la invitava in maniera estremamente minacciosa ad andarsene.

L'uomo è poi passato dalle parole ai fatti, girando la testa verso la telecamera che ha filmato lui. Lucarelli ha aggiunto che una registrazione completa dell'incidente sarebbe stata presto pubblicata dal quotidiano Domani, e ha detto che avrebbe denunciato l'accaduto alle autorità competenti. Nessun vax vuole colpire, attaccare, rilasciare vapore ", ha commentato Selvaggia.

Questo non è la prima volta che alcuni manifestanti della tessera No Green e No Vax hanno aggredito dei giornalisti. Fatti simili sono avvenuti anche a Milano e in altre città italiane nelle ultime settimane. Il motivo? Secondo queste persone, chi lavora nei media e sostiene il campagna di vaccinazione fanno parte di un indefinito globale cospirazione.

Nei giorni scorsi Lucarelli è stato protagonista dei telegiornali legati allo spettacolo per una feroce discussione verbale con la cantante Rai nel programma Uno diretto da Milly Carlucci. Castoldi ha affermato di aver denunciato il giurato (per capire se lo ha fatto davvero o meno) dopo una rissa scoppiata allo studio Rai. Alla luce delle minacce.

Non vax, ma quisquiglia.In queste processioni alcuni personaggi prendono sul serio e sono pericolosi. Non resta che attendere la pubblicazione del film completo per avere un'idea più profonda del livello di aggressione di cui è stato vittima il giornalista.

Lascia un commento