Flavio Insinna non ha figli per paura di non essere all'altezza

I ranghi, il successo, una storia d'amore importante, Flavio Insinna avrebbe potuto avere tutto, ma confessa di non avere figli perché pensa che non sarebbe un padre degno. È sul Corriere della Sera che il conduttore si racconta, passa dalla televisione attraverso i ricordi alla vita privata. Fu sul palcoscenico del teatro che mosse i suoi primi passi, tutto iniziò con gli insegnamenti di Gigi Proietti, ma nella sua vita c'era un altro grande maestro, suo padre.

Flavio Insinna è imparentato con Adriana Riccio, si sono conosciuti nel 2017, era una concorrente di Affari Tuoi. All'inizio hanno cercato di mantenere tutto segreto, se ne sono andati fiduciosi del loro amore. Hanno però scelto di non avere figli: «Sarei un padre troppo piccolo», confida il Corriere, «solo per quello».

Sono stata fortunata che i miei genitori mi siano sempre stati vicini, anche se all'inizio non hanno accettato la mia carriera di attore. Ma la mamma si è comportata da pacificatrice: è andata da papà e ha detto una parola gentile, poi è venuta da me e ha fatto lo stesso. Temo che non sarei all'altezza di "una spiegazione che sorprenda.

Innamorato, però, ha imparato ad ascoltare di più, a essere un partner pronto a dedicare più tempo a una donna della sua vita: "Ricevo qualcosa dal lavoro che prima mi era molto difficile". Si scusa con chi ha amato di meno, chi ha passato meno tempo, ma è stata Adriana dalla donna della sua vita, è stato con lei che ha capito che deve dare di più, ma con suo figlio pensa che non ce la farà fare lo stesso. La paura di diventare padri, di essere buoni genitori, appartiene a tutti, ma Insinna lo ammette così onestamente che ha scelto di non averli.

Lascia un commento