The Voice Senior senza Al Bano ma con forte senior, l'entusiasmo di Antonella Clerici

Con l'avvicinarsi del 26 novembre, la data della prima puntata della seconda edizione di The Voice Senior e Antonella Clerici è entusiasmante. Grazie all'inaspettato successo del primo, pensa che il pubblico lo apprezzerà ancora. Sempre su Rai 1, in prima serata ovviamente, ma senza Al Bano e Jasmine.

Non è una novità, ma su Sorrisi e Canzoni Antonella Clerici ha spiegato perché è passata a Orietta Berti. Diciamocelo, di tutti gli allenatori della scorsa edizione di The Voice Senior la coppia padre e figlia è stata la meno forte, forse perché troppo forti erano Gigi D'Alessio, Loredana Bertè e Clementino, almeno questo è l'anno di Bertie. Quindi è stato eletto, ma l'intenzione era quella di eliminare la coppia, ma Al Bano senza Jasmine non sarebbe una bella decisione ed ecco l'ingresso di Orietta.

La cantante ha subito accettato, molto contenta, un po' meno Carris, li conosce bene, conosce le loro storie ed è quello che ascolteremo prima di ogni esibizione. Questo è il segreto del successo: “Questo non è talento e non è una competizione musicale, le storie dei giocatori sono quasi più importanti della performance. Senior ha la sua presentazione, passa davanti al divano dove lo saluto calorosamente, e poi c'è il palco.

Quando canta, il pubblico sa già tutto di lui e partecipa in modo diverso, infatti ai volti viene chiesto: "Perché gli allenatori non si girano?" Per la Clerici sono tutti energici, dai 60 agli 88 anni: "hanno svolto vari lavori, a volte anche vicini al successo. C'è chi si è esibito all'estero, chi ha avuto un posto fisso, e poi ha cantato ai matrimoni". Il denominatore comune è l'urgenza.

ovvero l'ossessione per la musica che permette loro di esprimersi.” Inizia il conto alla rovescia.

Lascia un commento