Tutti parlano di Morgan e lui parla dai social: "Una schifezza, un vomito, un clima di volgarità e incompetenza"

Oggi il caso di "Morgan-Selvaggia Lucarelli" in Ballando con le stelle è stato discusso sia su Storie italiane che Oggi è un altro giorno. Dopo la popolarità dei programmi della giornata di Rai 1 del 14 novembre, abbiamo cercato di spremere più limone possibile. Dallo spettacolo: Non ci piace la spazzatura, non ci piace il dramma, vogliamo vedere di più, ma quando il caso esplode, tutti davanti alla TV si dissetano con la santa spazzatura televisiva che rimane sempre la stessa.

L'attore del cuore Marco Bonini ha detto bene oggi: se Memo Remigi avesse fatto questo sabato sera, oggi si parlerebbe della sua partenza dallo spettacolo. Perché è così, quando chiami Morgan, devi aspettarti tutto questo da lui, suonare, sì, suonare, ma non dura a lungo. Perché c'è da aspettarsi anche che Morgan, mentre Milly Carlucci cerca di essere un pacificatore, sta ancora lanciando bombe dai social media.

Visto che Morgan lo è, e tutti nel mondo televisivo lo sanno, solo loro pensano di potercela fare, e poi invece, dopo il botto iniziale, scoprono che stanno raccogliendo i cocci, cosa che probabilmente accadrà presto con Milly Carlucci. eravamo tutti qui per dirti quanto fosse bravo Morgan. Ci ha ingannato perché solo lui sa come farlo, così Morgan, quasi in contemporanea con il programma che Carlucci le aveva detto di dirle, ha chiarito che lo sdegno per tutto quello che è successo era sacro, ma doveva essere indagato.

Che non dobbiamo censurare, ma dobbiamo cercare di capire cosa è successo. E poi nuove accuse: “Mi sono indignato perché è inaccettabile, sacrilego avere uno spazio di visibilità gigantesca nella rete statale e invece di usarlo in modo educativo mettendo in scena uno spettacolo, milioni di persone sono costrette a vomitare. Insieme all'appendice vietano anche di chiamarla merda altrimenti aumentano la dose.

Tutto il fiato che ho sprecato può essere usato per le canzoni... L'intero sistema è letargico. "Questa non è la fine. Il ballerino di Ballando con le stelle 2021 ha continuato a parlare del pubblico indignato, del canone che è sacro, ma che la cultura va rispettata.

Poi ha parlato del clima di volgarità, cattiveria e incompetenza, riguardo al programma in cui vengono umiliati gli artisti. Abbiamo detto che da oggi fino a sabato si leggerà e si sentirà parlare di tutti, in realtà siamo solo di martedì sera e come vi dicevo stamattina, la strada per il sabato sera è ancora lunga... Purtroppo per noi, forse da lì in poi tutto dovrebbe chiudersi in prima serata con la speranza di fare il botto.

Lascia un commento