Jessica Morlacchi confida la sua solitudine, la stessa che sente Morgan

Oggi è un altro giorno in cui si parla ancora di Morgan, ospiti Alberto Matano e Rosanna Lambertucci, a difesa del cantante e di Selvaggia Lucarella. Anche Jessica Morlacchi è seduta sul divano e sta inclinando la bilancia verso Morgan. Il rispetto che ha per Marco Castoldi è enorme, lo ha già dimostrato nella puntata di ieri, guardandolo con occhi pieni di gioia durante la performance.

Per Serena Bortone, come sempre, il merito di porre le domande giuste nel modo giusto unisce la fragilità di Jessica e Morgan, e ai Morlacchi non si può chiedere di far parlare di sé, reali come pochi in tv. L'ex meravigliosa ragazza cantante confessa: “Secondo me c'è molta sensibilità e molta solitudine che ho in comune con Morgan. Sono pieno di persone intorno a me, ma dentro di me e non mi vergogno a dirlo, mi sento molto solo.

Secondo me ci unisce e vedo in lui il genio che tira fuori nella sua arte". Questa è la fragilità dell'artista e Jessica Morlacchi lo capisce bene, non lo nasconde, non l'ha mai fatto, ma di certo non può sempre parlare del suo disagio. In passato Jessica ha sofferto molto, dopo un grande successo che non poteva continuare, ha lasciato il palco, la musica, ha passato anni lontana da tutto e poi è tornata perché un artista come lei non si può perdere, una voce come Lui ancora parla della discussione tra Selvaggia Lucarelli e Morgan in Ballando con le stelle, in studio con Serena Bortone, tutti si chiedono perché a tutti piaccia questa polemica.

Alberto Matano crede che ognuno si veda in uno dei due eroi, scegliendo così da che parte stare. Ci sono alcuni che ora pensano che questo sia il modo in cui Morgan lavora in qualsiasi programma a cui partecipa. Chi crede che avrebbe bisogno di più comprensione perché dà tanto al vero spettacolo e magari lo attacca con certe frasi, sapere che non reggerà non è la scelta migliore.

Lascia un commento


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/primoarticolo/public_html/wp-includes/functions.php on line 5107

Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/primoarticolo/public_html/wp-content/plugins/really-simple-ssl/class-mixed-content-fixer.php on line 110