Giampiero Galeazzi: Un giornalista eccezionale e un marito e padre incredibile

Il mondo del giornalismo e in particolare quello sportivo è sconvolto dalla morte improvvisa di Giampiero Galeazzi. L'uomo era molto apprezzato nel settore e tutti ne  avevano una grande stima come giornalista e come persona.

Piemontese di nascita, ha una vita molto piena e tantissimi successi professionali. Non tutti sanno che era anche un grande talento del canottaggio ( come suo padre, che fu campione europeo nel 1932), arrivando anche alle selezioni delle Olimpiadi a Città del Messico nel 1968.

La sua carriera da giornalista iniziò ben presto, nel 1972, quando fu mandato come inviato italiano per le Olimpiadi del 72 di Monaco di Baviera. E' diventato con il tempo il giornalista Rai più conosciuto in Italia, tanto che nel 96 fu invitato da Pippo Baudo anche come ospite al Festival di Sanremo nel 1996.

"Bisteccone" ha lasciato una moglie, Laura, due figli Susanna e Gianluca e una nipote Greta. cordoglio.  I figli hanno ereditato la sua passione e anche loro sono diventati giornalisti ,Susanna, conduttrice del TG5, e Gianluca, giornalista nella redazione del TG LA.

Gian Piero era molto amato e sono arrivati tantissimi messaggi d'addio e di solidarietà alla famiglia attraverso i social e non solo.Anche nella cronaca della partita di calcio nazionale di ieri, giornalisti e ospiti in studio dopo la partita hanno ricordato che Giampiero era un grande uomo prima ancora di diventare un serio professionista.

Giampiero è stato  anche un grandissimo uomo e padre di famiglia. Il suo matrimonio con Laura è durato più di 40 anni e nonostante lei sia sempre stata una persona molto riservata e che ha fatto parlare poco di sè, era una presenza costante nella vita del giornalista.

Negli anni hanno costruito una bellissima famiglia con i figli Susanna e Giacomo, la primogenita ha poi messo al mondo Greta, regalando una delle più grandi gioie a Galeazzi, diventare nonno.

Giampiero era un uomo splendido, ha sempre professato l'amore per la famiglia e l'affetto per gli amici, è sempre stato presente nonostante il lavoro lo tenesse molto occupato. Un uomo che ha contribuito ad aggiungere valore alla vita di chiunque gli stesse attorno, una persona che non poteva non essere amata.

Si attendono ancora stati  il luogo e la data per i suoi funerali.

Lascia un commento


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/primoarticolo/public_html/wp-includes/functions.php on line 5107

Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/primoarticolo/public_html/wp-content/plugins/really-simple-ssl/class-mixed-content-fixer.php on line 110