Eleonora Daniele in lacrime davanti a Mara Venier, "Era un’anima speciale.”

Eleonora Daniele è stata ospite al programma Tv "Domenica In", la conduttrice si è lasciata andare e ha aperto il suo cuore fino a scoppiare in lacrime in diretta Tv nello studio. Scopriamo insieme che cos'è successo

Eleonora Daniele è una conduttrice, giornalista ed ex attrice italiana, debutta nel 2003 sulla Rai con la serie tv "La Squadra", continua con "Un posto al sole" e "Carabinieri", partecipa poi anche ad alcune importanti pellicole come il film " Le  Barzellette" o "Rondone e Rondinelle" di Pirandello.

La showgirl passò poi alla conduzione con una svolta di successo nella sua carriera, l'abbiamo trovata  al timone di "Unomattina" nel 2004, poi " Ciak... Si canta!" e tanti altri programmi Tv.

I trionfi nella sua carriera non mancano, ma Eleonora non ha sempre avuto una vita facile, infatti la donna  nel 2015 ha dovuto affrontare un grave lutto che le ha stravolto la vita.

Luigi , suo fratello affetto da autismo, è venuto a mancare a soli 44 anni, nel mese di Febbraio dello stesso anno. 

La conduttrice è stata ospite di Mara Venier al programma Domenica In, il 7 Novembre.

A" zia Mara " ha aperto il cuore e ha raccontato tutto il suo calvario e la sofferenza per la prematura dipartita del fratello. La donna ha annunciato anche la pubblicazione del suo libro, il 9  Novembre, intitolato "Quando ti guardo negli occhi - La storia di Luigi, mio ​​fratello".

Eleonora Daniele ha raccontato a Mara che il fratello , che affettuosamente ha sempre chiamato "Gigio", ha lasciato un vuoto incolmabile nella sua vita, e che non aveva la forza di parlarne pubblicamente, “Faccio fatica a parlarne, Mara, ancora" ha confessato,

“È stato un libro che ho scritto di notte. È stato molto faticoso per me perché ogni parola di quel libro è una lacrima e anche una gioia. Luigi ha portato tanta gioia nella nostra vita, e anche tanta sofferenza.

Perché dietro a questo mondo, il mondo dell’autismo, ci sono tante difficoltà. Luigi era un autistico grave, ad un certo punto abbiamo affrontato anche ciò che significa l’istituto. Però lui con i suoi sorrisi mi ha regalato tantissimo. Era un’anima speciale.” Ha raccontato l'ex conduttrice, che a quel punto ha iniziato a non riuscire più a trattenere l'emozione.

Ha poi anche descritto Gigio, e ha confidato alla conduttrice di essere molto dispiaciuta di non aver avuto mai la possibilità di farli conoscere.

Mara poi, ha mandato in onda l'intervista che rilasciò all'epoca dei fatti la Daniele e la donna a quel punto è scoppiata in lacrime davanti a tutto lo studio. Eleonora ha dichiarato di avere molta amarezza nel cuore, soprattutto per non aver potuto portare Luigi  a vivere a con lei , ma all'epoca affidarlo ad un istituto è stata  la cosa migliore che potesse fare.

“Quell’istituto era diventato la sua casa, la sua vita, i suoi amici, gli operatori. A volte pensiamo di poter decidere per le persone che  amiamo. Invece l’amore è anche libertà, è lasciare lo spazio agli altri di poter decidere di esistere nella propria indipendenza, nella propria dignità. Luigi in quell’istituto aveva trovato un suo mondo, non sarebbe stato giusto strapparlo da quel mondo “

E poi andata avanti spiegando a Mara che proprio non riusciva ad accettare o a capire perchè questo destino era capitato al fratello e non a lei:  “Non mi sono mai data una risposta a questo Mara, mai. So solo che se il Signore decide nella sua grandezza di darti un destino, quello è, e quello tu porti avanti. Solo il Signore può decidere della vita di queste persone.”

Eleonora ha anche parlato della terribile mattina in cui gli è stata data la notizia, ha raccontato che stava per iniziare un'altra delle giornate lavorative condotte a Roma e che quando le è arrivata la chiamata credeva di essere finita in un incubo. 

Mara ha cercato di tranquillizzare l'ex attrice che era visibilmente turbata e ha chiesto  un bicchier d'acqua.

Eleonora è ancora affranta dal dolore della perdita e sa che nulla potrà più essere come prima, ma vuole che il ricordo di Gigio sia vivo e che magari il suo libro possa essere un aiuto per quelle famiglie che si trovano in una situazione simile.

 

 

Lascia un commento