"Dobbiamo fermare una persona pericolosa": la grave denuncia contro Conor McGregor

Conor McGregor è un famoso lottatore di MMA, uno degli atleti più pagati e famosi al mondo. Di recente è stato in Italia ma ha ricevuto una denuncia: "È troppo pericoloso". Conosci Conor McGregor? È un combattente MMA, ovvero un concorrente di arti marziali miste, che gareggia nei campionati UFC americani.

È uno degli atleti più famosi e pagati al mondo, ex campione dei pesi leggeri. Spesso, però, il suo personaggio è stato oggetto di polemiche a causa della sua natura turbolenta. Oltre ad essere un terrificante combattente, infatti, chi lo conosce racconta di un temperamento fuori dagli schemi, spesso incline alla rabbia e alla violenza.

La polizia lo ha punito più di una volta per aver infranto i limiti di velocità nella sua auto, ma questo è solo uno dei tanti episodi controversi. Nel 2019 è stato arrestato dalla polizia per aver aggredito fisicamente uno dei suoi fan e aver distrutto il suo cellulare: Conor McGregor è stato scarcerato solo dopo aver pagato una grossa cauzione. Questa è solo una delle tante scazzottate e scazzottate che coinvolgono il campione di MMA, che recentemente è stato anche in Italia, accompagnato dalla fidanzata Dee Devlin, per il battesimo del figlio Conor Jack Jr.

da Papa Francesco in Vaticano. In occasione della sua visita a Roma, si è verificato un altro episodio di violenza, in cui questa volta la vittima innocente è stata il povero Francesco Facchinetti, noto anche come Dj Francesco La televisione ha raccontato i dettagli dell'attacco sui social: lui e Conor McGregor hanno trascorso la serata insieme in compagnia dei rispettivi coniugi mentre ad un certo punto, a notte fonda, McGregor si è dato un pugno in faccia senza motivo. "Scrive, riferendosi a un combattente irlandese che, tra l'altro, ha ricevuto anche una denuncia alla polizia.

Dj Francesco ha mostrato il suo viso gonfio, dimostrando di essere rimasto scioccato da quanto accaduto.

Lascia un commento


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/primoarticolo/public_html/wp-includes/functions.php on line 5107

Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/primoarticolo/public_html/wp-content/plugins/really-simple-ssl/class-mixed-content-fixer.php on line 110