Eleonora Brigliadori, il racconto della sfortuna: la grave crisi economica

Eleonora Brigliadori racconta di disgrazie personali, con una grave crisi economica che ha senza dubbio condizionato la sua vita. Eleonora Brigliadori è passata sotto i riflettori nel recente passato per alcune dichiarazioni che hanno davvero fatto discutere. Una situazione complicata da controllare che l'ha messa in una situazione molto difficile.

Tutto inizia con le sue parole su Nadia Toffa, morta tragicamente dopo essersi ammalata di cancro. La iena è stata ricordata con un pizzico di polemica, spingendo gli autori del programma Beijing Expressad ad escludere Eleanor dalla celebre trasmissione. L'attrice, infatti, si definisce anti-chemioterapia.

Da tempo si sostiene che il metodo Hamer sia il più adatto per il trattamento del cancro. Il 58enne è stato quindi escluso dal programma per queste dichiarazioni, mal assorbite non solo dall'opinione pubblica, ma anche dalla stessa produzione Rai. Si è infatti rammaricato per l'impossibilità di partecipare all'edizione Beijing Express: "Questa è una fase delicata della mia vita, è stato molto importante per me poter partecipare al programma".

non le stanno facendo bene, ei dirigenti RAI fanno notare che le sue parole non rappresentano il valore del servizio pubblico. La risposta non tarda, e la Rai, che secondo Eleonora conosceva già idee e pensieri di Brigliadori: "Tra l'altro la trasmissione è in registrazione e non c'era il rischio di mandare in onda dichiarazioni non volute". ma io non mi arrendo.

” continuò Eleanor. Inoltre, ha annunciato di non aver mai vissuto di rendita, e anzi, ha sempre cercato di lavorare, nonostante si trovasse in una fase delicata della sua vita. Infine, attraverso i social e il suo profilo Facebook, ha aggiunto come se ci fosse un modo per dimostrare la sua tesi, molti sarebbero venuti alla sua pagina: "Per questo vi dico ora che parlerò quando arriverà questa pagina, almeno ne avrà un milione", ha riassunto Eleanor - e se sblocchi questa pagina, avrai rivelato la verità.

"

Lascia un commento