Donna uccide il compagno: lo aveva annunciato su Facebook

La scorsa notte nel pieno centro di Trapani si è consumata una vera e propria tragedia.
Una donna, Vanda Grignani, ha colpito a morte il convivente 45 enne Cristian Favara. La donna lo avrebbe colpito con un arma bianca al petto, in casa.
Cristian aveva precedenti penali per droga e omicidio colposo, si trovava agli arresti domiciliari nella sua casa in affitto, dove conviveva con la donna, e aveva l’obbligo di rientrare alle 23:00.
L’uomo secondo le dichiarazioni della stessa omicida, sarebbe rientrato in ritardo e ciò avrebbe fatto nascere l’ennesima discussione che è poi degenerata. La donna ,quindi,  ha afferrato un coltello e ha iniziato a colpire il compagno, fino a sferrare l’ultimo colpo mortale poco sotto la clavicola.
All’arrivo del 118, Cristian era già deceduto.
Ma Vanda aveva davvero annunciato l’omicidio?
Il  particolare incredibile è che nessuno ha voluto credere o prendere sul serio le parole di Vanda, la Grignani infatti aveva annunciato l’intenzione di commettere un gesto drammatico sui social poche ore prima, in particolare attraverso alcuni post della piattaforma di Facebok.
«Sto per fare qualcosa che non avrei mai pensato, vi amo. Perdonatemi» , questo il primo messaggio  pubblicato  sulla sua pagina alle 23,36.
Pochi minuti  dopo Vanda continua:  «Scusate vi voglio bene a tutti mi manca la mia famiglia sono sola questo essere mi ha portato all’esasperazione. La polizia e i carabinieri di Trapani sembrano che vadano d’accordo con lui».
E ancora: “Ho chiesto aiuto questo mi ha distrutto. La polizia e carabinieri di Trapani difendono lui. Va bene sono stanca. Non ho più niente da perdere perdonatemi».
Nonostante i toni preoccupanti, i post rivelano anche una quasi premeditazione dell’atto, qualcosa che in molti non hanno preso sul serio.
I commenti da parte di amici e parenti sotto a questi stati di Facebook sono stati tutti molto simili:
«Stai tranquilla e che nella vita con rabbia e pensieri strani abbiamo solo da perdere» e anche «Vanda cerca di stare calma tutto passa sta tranquilla è solo un brutto momento passerà Dio e la Madonna ti aiuteranno vedrai devi fare morire chi ti fa star così male e fregartene»
Non sappiamo il perchè di un gesto così folle , ma vorremmo porre l’attenzione su due interessanti particolari.
Non solo la donna” ha annunciato” ciò che stava per commettere ma la donna ha puntato il dito contro polizia e carabinieri di Trapani, come se stesse chiedendo loro aiuto e non avesse ricevuto alcun tipo di supporto.
“Vanno d’accordo con lui”, ha scritto sui social, spiegando che la polizia non l’ha aiutata.
Un altro dettaglio sulla quale soffermarsi è la continua richiesta di perdono, che si ripete nei post della donna. Ciò potrebbe far pensare che Vanda fosse consapevole di  star per commettere un atto orribile, e che si sentisse quasi “costretta” a farlo dalla situazione che stava vivendo.
Sono tanti gli interrogativi che restano in merito a questa vicenda e gli inquirenti stanno cercando di scavare a fondo nelle vita dei due conviventi, per riuscire a spiegare il gesto.
 
La donna  ha confessato l’omicidio e ora è  in custodia cautelare nel carcere “Pagliarelli” di Palermo.
Cristian era molto conosciuto nella sua citta, il 45 enne infatti gestiva una trattoria, attività di proprietà della madre, molto frequentata della zona. L’uomo aveva avuto problemi con la giustizia per reati di droga. E’ stato anche condannato a 7 anni e 6 mesi in primo grado nel processo per omicidio dopo la morte di un tossicodipendente per overdose.

Articolo precedenteUna vita anticipazioni: Felipe pronto a partire con Genoveva, Velasco geloso
Articolo successivoTi ricordi Camilla Ferranti, ex tronista di Uomini e Donne? Ecco come è diventata

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui