Pat the Mat, il cucciolo prigioniero del suo stesso pelo, finalmente è stato salvato!

Il povero cucciolo è stato trovato  a Clinton , nella Carolina del Sud in condizioni davvero terribili, era imprigionato completamente sotto chili di pelo e sporcizia, tanto da non riuscire più a distinguere neanche il musetto. Il cagnolino è stato salvato dal cortile di una casa . Inizialmente era impossibile persino riconoscerlo o cercare di intuire la razza.
A quanto pare per molti anni Pat The Mat, questo il suo nome, è stato cresciuto ed allevato dalle persone che vivono in quella casa, questi “Padroni” però, non si sono curati del benessere e della salute del cucciolo, lasciandolo completamente abbondonato a sé stesso in una situazione di degrado.

Il salvataggio del povero cagnolino

E’ stato un loro stesso concittadino, o meglio un vicino di casa ad allarmare la protezione animale locale per assicurare un destino diverso a questo povero cagnolino.
Il cucciolo è stato portato immediatamente dai volontari al Clinton Animal Hospital.
Arrivato nella struttura, ha lasciato l’intero team medico senza parole, l’animale infatti non assomigliava neanche più a un cane  , vi era perfino difficoltà a distinguere il lato del muso da quello della coda ed era completamente incapace di muoversi,  correre o di nutrirsi, era completamente prigioniero del suo pelo e della sporcizia.
La cosa più complicata per i medici era trovare una vena per inserire una flebo e quindi sedarlo  e poterlo calmare. Dopo lunghe ore di lavoro ininterrotto, sono riusciti a radere tutti i chili di pelo e sporcizia che si erano impossessati della sua vita.
A poco a poco è finalmente apparso  il dolce muso del cagnolino, che nonostante tutto quello che aveva sofferto, si rivelò ancora  amorevole verso le persone. Pat the Mat ora sta meglio  ha circa 9 anni e  conduce una vita normale, continua a ricevere tutte le cure di cui ha bisogno ma finalmente può muoversi , correre felice e giocare con gli altri cani.
 

Articolo precedenteNovità: le ciambelle fritte e glassate di Benedetta Rossi
Articolo successivoI Bastardi di Pizzofalcone 4 : ci sarà? che fine farà Lojacono?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui