Eva Henger, distrutta dal drammatico lutto: "...è morto tra le mie braccia"

Una triste storia per Eva Henger. L'ex pornostar ha raccontato un episodio drammatico che l'ha segnata per sempre: ha assistito alla morte di una persona cara.

Tutti in Italia conoscono Eva Henger: ex modella ungherese che negli anni '90 è diventata l'attrice pornografica più famosa d'Italia, grazie anche alla sua storia d'amore con il regista e produttore Riccardo Schicchi. Dopo aver salutato la pornografia, Henger ha continuato ad apparire in televisione e al cinema ed è diventata opinionista televisiva sui canali Mediaset.

Oggi Eva Henger ha 49 anni e tre figli: Riccardo Jr e Mercedes, nati dall'ex matrimonio di Schicchi, poi Jennifer, nata da Massimiliano Caroletti, l'attuale marito di Henger. Caroletti è una produttrice cinematografica: la coppia sta insieme dal 2005, quando Schicchi era ancora in vita, ma il matrimonio non è arrivato fino al 2013. L'ex pornostar si è recentemente ritagliata un posto su Canale 5, negli studi televisivi "Live - Non è la D'Urso" e qualche anno fa ha partecipato come concorrente a Isola dei Famosi. Dopo aver abbandonato la sua carriera di attrice, si è cimentata anche con la musica registrando diverse canzoni dance, ma non tutto nella sua vita è rosa e bianco.

Prima di tutto, Eva ha perso i contatti con la figlia maggiore Mercedes, e nel 2012 è morto il suo ex marito Riccardo. Di recente, tuttavia, un altro lutto ha avuto un impatto sulla sua stabilità emotiva poiché Eva Henger ha assistito dal vivo alla morte del suo autista Janosh. Eva era in macchina quando ad un certo punto l'autista della famiglia si è ammalato: il soccorso è stato inutile e l'uomo è praticamente morto tra le braccia di Eva Henger.

Un'esperienza molto brutta, davvero difficile da dimenticare.In un'intervista al settimanale "Oggi", Eva ha confessato di non essere ancora riuscita a superare questo lutto: "...È morto tra le mie braccia. Ho chiuso gli occhi e ho rivissuto la scena, così ho iniziato ad avere forti attacchi di panico". L'ansia e la paura l'hanno sopraffatta a tal punto che è stata costretta ad andare in ospedale.

Lascia un commento