Enzo Iacchetti, la distruttiva malattia del figlio: il dramma pesantissimo

Presentatore televisivo travolto dalla sventura che ha colpito la sua famiglia.  E' stato molto doloroso, ha dato tutto se stesso. Ecco cos'è successo

Cinico e spietato, abbiamo imparato a vederlo sempre con Ezio Greggio dietro il bancone di Striscia la Notizia. Non tutti sanno però che Enzo Iacchetti ha attraversato momenti molto bui nella sua vita.

Artista eclettico, ha sempre portato nelle case degli italiani un sorriso e un'aria spensierata. Ha iniziato la sua carriera nel celeberrimo Derby di Milano sotto la supervisione di Enzo Jannacci. Da allora, la strada per il successo è stata molto rapida.

Musica e recitazione sono sempre stati i suoi due modi di esprimersi. Nel 2009, infatti, ha registrato anche una cover dell'album dei brani di Giorgio Gaber. Recita in vari film abbastanza leggeri, commedie per lo più, e  un po' di cinepanettoni.

Insieme a Ezio Greggio crea anche la fortunata serie tv " Benedetti dal Signore ". Molti lo ricordano poi nel cast unico del film " In questo mondo di ladri ". Enzo ha anche un figlio, Martino, nato nel 1986 dalla sua ex compagna Roberta.

Enzo e il dolore per il figlio: il dolore del padre

 

Parlare di sofferenza non è mai facile. Soprattutto per chi, come Enzo, ha sempre intrattenuto il pubblico con gioia e simpatia. Non è facile guardarsi dentro e trovare il coraggio di parlare onestamente di fronte a spettatori che non sanno davvero nulla di te.

Lo stesso Enzo sembra una persona dalla battuta sempre pronta, ma in realtà, come ha detto il figlio Martino, è molto introverso e riflessivo, cosa che lo fa soffrire molto di più. Proprio il figlio ha creato non poche angosce al padre, che ha sempre cercato di stargli vicino.

Enzo ha spiegato nel salone di Silvia Toffanin come suo figlio soffra di una malattia rara. Ha parlato di momenti di sconforto, ma anche di come Martino non abbia mai perso la fiducia e non si sia mai arreso nemmeno nei momenti più difficili.

Enzo ha voluto raccontare onestamente che la situazione era così grave che " ha dovuto fare pesare" la sua notorietà  per ottenere risposte tempestive da molti medici. In effetti, era molto tardi per capire come intervenire e quali cure fossero le migliori. Oggi tutto sembra essere passato, ma per Enzo c'è il ricordo di un periodo triste della sua vita.

Lascia un commento