Claudia Galanti, la confessione da lacrime:”in 6 mesi ho visto andare in fumo la mia vita” | Motivi raccapriccianti

Una vita che non aveva una sua strada in discesa. Claudia Galanti ha deciso di svelarsi, svelando i dettagli del suo dolore

Purtroppo la vita spesso ci mette di fronte a situazioni che ci impediscono di fare una scelta. Dobbiamo affrontare eventi che ci buttano a terra senza la forza di rialzarci. Questo è quello che è successo a Claudia Galanti. Nato in Paraguay, il ballerino è sopravvissuto a una tragedia dopo l'altra. Ha visto tutto apparire improvvisamente davanti al suo viso, incapace di fare nulla.

claudia galanti

Claudia ha visto la sua vita crollare tra le sue mani, sentendosi completamente impotente e impotente di fronte agli eventi. Oggi si dedica anima e corpo a un progetto iniziato nel mondo della cucina. Si chiama Foodbeats, dove Galanti lavora alle sue ricette personali ea casa. Ma perché ha scelto di cucinare?

Claudia dice che l'unica cosa che le ha mostrato una via d'uscita da questo dolore è stato mangiare. Mangiare nella sua capacità di creare cose nuove e diverse. A tal fine si è dedicata alla lettura e allo studio di numerosi libri e libri di cucina per dare vita a qualcosa di nuovo. Ma perché Claudia è dovuta scappare? Cosa ti sei sentito oppresso? Mi rendeva felice quando tutto era insapore e privo di significato, pensavo che non fossero i farmaci che potevano aiutarmi, ma che dovevo trovare qualcosa del mio passato che mi facesse sentire bene ". La confessione di Claudia si riferisce a un anno specifico che l'ha fatta esistere per sempre. Tra il 2014 e il 2015 " In sei mesi ho visto la mia vita " andare in fumo.

La showgirl ha raccontato di come, dopo circa 6 mesi, abbia perso parte della sua vita. Soprattutto con la morte della figlia a dicembre, seguita alla sua separazione ad agosto. Poi, a gennaio, riceve la notizia dell'arresto dell'ex marito Arnaud. L'unica cosa che l'ha cresciuta gradualmente dopo aver perso sua figlia Indila sono stati i suoi altri due figli. Passava il tempo a cucinare per Liam e Tal, cosa che lo faceva soffrire molto meno.

Così inizia il suo progetto Foodbeats. L'idea che se avesse potuto farlo per i suoi figli, avrebbe potuto farlo a tempo pieno come una vera professione. Il tutto, come lei stessa conferma, è stato supportato spontaneamente sui suoi social dai suoi amici. Nomi molto famosi come Vacchi, Rodriguez e Clerici. Claudia ha sperimentato in prima persona cosa significa la depressione di un genitore. Suo padre ha abbandonato tutto dopo la morte della madre di Claudia.

All'età di 18 anni ha dovuto prendere in mano la situazione. Ecco perché dice che un padre o una madre non dovrebbero dimenticare i propri figli. "...sono uscita da questo tunnel grazie alla cucina e spero che tutti trovino una via per la vita e la felicità ".

Lascia un commento