“Non ci sentivo più”: torna finalmente a lavoro e in un’intervista spiega cosa gli è successo

Pronto a tornare con un nuovo film, in un'intervista al 'Corriere della Sera' il regista svela il motivo della sua lunga pausa dal lavoro. Dopo una lunga assenza, che dura dal 2014, il celebre regista canadese torna con un film: remake di un altro dei suoi film degli anni '70, Crimes of the future', uno dei classici del cinema. Stiamo ovviamente parlando di David Cronenberg il cui ultimo lungometraggio, 'Maps of the stars', risale a sette anni fa. Il regista è rimasto a lungo inattivo e ora ha finalmente svelato il motivo di questo allontanamento dal lavoro in un'intervista al Corriere della Sera.

Al famoso quotidiano, il direttore di 'Storia della violenza' e 'La promessa dell'assassino' ha parlato delle sue previsioni pessimistiche sul futuro del cinema: " Scomparirà, resterà una nicchia. I festival saranno gli unici luoghi in cui seguire i film in modo tradizionale. Sono molti anni che non vado in una stanza ", disse senza mezzi termini. In merito a ciò che lo ha costretto a lasciare il lavoro, Cronenberg ha rivelato di avere un problema di udito: " Non sentivo più, senza l'ausilio di una tecnologia adeguata la mia carriera sarebbe cessata: questo dispositivo elettronico ha un computer mille volte più alto di quelli che controllano le emissioni di anidride carbonica nello spazio ".

Lascia un commento