Luca Laurenti, la malattia distruttiva: il duro momento del conduttore

Il cantante e il suo drammatco momento personale, tutti intorno a lui aiutano ma è un problema davvero tosto.Cantante di talento e presentatore televisivo molto simpatico, Luca Laurenti è il braccio storico di Paolo Bonolis. Difficile immaginare che fossero separati, portavano sempre gioia e spensieratezza nelle case degli italiani.

Luca esordisce giovanissimo al fianco di Paolo Bonolis in spettacoli come Tira e Molla e Striscia la Notizia.Paolo ha più volte raccontato della sua prima audizione come musicista per il programma: lo ha descritto come una persona goffa, molto timida e inaffidabile (si è portato anche una tastiera da casa!).

Quando ha iniziato a cantare, si è lasciato andare molto liberamente e la sua voce è diventata melodica. Da allora tra i due è stata un'amicizia a prima vista, che ha sempre riscosso un grande successo. Sebbene soffra di balbuzie e abbia una voce poco melodica come segno distintivo, ha un timbro molto morbido quando canta.

Il difetto si è trasformato in una risorsa e lo ha reso di fatto unico e irripetibile. Questo è il motivo per cui ha prestato la sua voce ad alcune voci, come Forky in  Toy Story 4 e Lenny inShark Tale . Luca è sposato dal 1994 con Raffaella Ferrari, avvocato conosciuto tramite l'amico Paolo Bonolis. Nel 1997 hanno avuto Andrea.

Artista sensibile e introverso,  Luca  era sempre più incline all'ansia e ai disturbi depressivi. Immaginiamo che la sua vita sotto i riflettori non doveva essere facile, anzi, semplice per niente. Luca era depresso e, per sua stessa ammissione, non ci sarebbe mai riuscito se sua moglie Raffaella non lo avesse sostenuto. I

In effetti, è importante per le persone depresse avere qualcuno con cui condividere le proprie emozioni e aiutarle a tirarle fuori." Mi ha tirato fuori dalla mezza depressione, mi ha dato un equilibrio"  Luca ha ripetuto più volte tra serietà e umorismo - " Lei è l'elemento quadrato, terreno della coppia ". Il cantante ha raccontato che da ragazzo soffriva di agorafobia, una malattia davvero complicata.

Tuttavia, grazie al suo lavoro, grazie all'amicizia con Paolo Bonolis e, soprattutto, al ricongiungimento con la compagna con Raffaella, le sue pauresvanirono. È stato il suo compagno di lavoro, Paolo, a spingerlo sempre più ad affrontare le sue paure. Anche " solo " davanti al pubblico è stata una terapia molto importante per Luca.

Lascia un commento