Vite al Limite, è dimagrito ben 118 kg: la sua trasformazione è impressionante, immagini a confronto

Durante il suo viaggio a Vite al Limite, il paziente del dottor Nowzaradan ha perso 118 kg, una trasformazione scioccante. Nel corso di queste nove edizioni del programma, diciamolo, abbiamo avuto modo di ammirare alcune trasformazioni piuttosto sconvolgenti. Quella di cui parleremo tra poco, ve lo assicuriamo, vi lascerà davvero senza parole. Il 42enne di Hagerstown ha deciso di partecipare al programma Real Time a causa del suo peso piuttosto eccessivo, che purtroppo non gli ha permesso di condurre una vita normale. Con ben 318 kg, il protagonista della quarta stagione di Vite al Limite ha subito dimostrato di avere una seria intenzione di rimettersi in forma e di riprendere in mano la sua vita. Com'è stato il suo percorso all'interno della clinica di Houston? Beh, davvero incredibile! Per tutti i 12 mesi del programma, il simpaticissimo quarantenne ha seguito da vicino tutto ciò che gli è stato imposto dal dottor Nowzaradan. Il risultato, ve lo assicuriamo, è stato davvero folle. Con 118 kg in meno, l'uomo rinasce letteralmente. E ha avuto la possibilità di iniziare una nuova vita. Vuoi vederlo? Ecco qui! Segui anche il nostro canale INSTAGRAM: ti regaliamo scoop, meme e intrattenimento! CLICCA QUI

La storia di Chad Dean durante la quarta stagione di Lives a Limit è una di quelle che più ha catturato l'attenzione del pubblico. Entrato nel programma con un peso che ha raggiunto i 318 kg, l'uomo ha subito dimostrato di avere un forte interesse a rimettersi in forma. Lo conferma il fatto che, nel giro di 12 mesi, l'uomo ha perso 118 kg. La sua trasformazione, come puoi chiaramente capire, è piuttosto scioccante. Dall'altro, però, non può fare a meno di sottolineare quanto la forza di volontà di Chad fosse nettamente superiore a tutto. Siete curiosi di sapere come è diventato dopo il programma? Ci pensiamo subito! Eccolo: dopo aver pesato 200 kg, Chad è la chiara dimostrazione che quando si vuole ottenere qualcosa, non c'è niente che possa evitarlo. Molto bene!

Lascia un commento