Francesca Neri e la malattia che le ha distrutto la vita.

La bella attrice racconta come la sua vita sia stata stravolta da una malattia molto difficile da curare. Nessuno si aspettava di sentire parole del genere, ecco di cosa si tratta.

Affascinante e solare, Francesca Neri è una delle attrici italiane più amate dal pubblico. Ha iniziato la sua carriera giovanissima, studiando al centro sperimentale di Roma e ha realizzato il suo primo film nel 1987 con Giuseppe Piccioni.

La grande notorietà arriva quando poco dopo partecipa al film di Massimo Troisi " Pensavo fosse amore invece era un concerto ",film grazie alla quale vince il Nastro d'Argento.

Viene poi scelta anche da Carlo Verdone per il film " Al lupo, al lupo " e interpreta Helena per Pedro Almodòvar in " Carne tremula ",vincendo  il secondo Nastro d'Argento come migliore attrice.

Francesca decide di iniziare la sua carriera da  produttrice e nel 2005 porta sullo schermo "Melissa P." di Luca Guadagnino e "Riprendimi" della regista  Anna Negri. Sempre lontana dal gossip, anche per il suo carattere schivo, Francesca ha da tempo una relazione con l'attore romano Claudio Amendola. Era infatti il ​​1998 quando tra i due scoppiò l'amore: un anno dopo diedero alla luce il piccolo Rocco. Il matrimonio vero e proprio, però, arriva un po' in ritardo, nel 2010, ma nessuno dei due ha mai avuto problemi per questo.

Francesca e la malattia che non lascia scampo, il marito Claudio sempre al suo fianco.

La vita di Francesca non è sempre stata facile. Anzi, si è trovata spesso di fronte a difficoltà molto serie. Per il suo carattere riservato, non ne ha mai parlato in pubblico, ma anche lei ha sofferto molto e continua a vivere gravi disagi. Francesca, infatti, ha trovato il modo migliore per esprimersi in un libro dove racconta la sua vita. Il titolo è " Carne viva ". Nel soggiorno di Silvia Toffanin ha detto: " Oggi sto molto meglio, sono molto più serena e ho imparato ad ascoltare il mio corpo ".

Non tutti sanno infatti che Francesca ha passato un periodo molto complicato, e ancora oggi non ne è del tutto fuori. " Tutto è iniziato almeno cinque anni fa e la fase acuta della malattia è durata tre anni. Non ho mai avuto paura della sofferenza, ma il dolore fisico costante mi ha fatto perdere il controllo e il contatto con la realtà ", racconta l'attrice.

La patologia di cui soffre si chiama cistite interstiziale cronica, una malattia che provoca pressione sulla vescica. Poi ha aggiunto: " A poco a poco ti chiudi in te stesso, ti allontani da tutto e da tutti e la depressione prende il sopravvento. Ho pensato di fare un gesto estremo perché in quel momento lo vedevo come una liberazione, una via d'uscita ".

Per fortuna suo marito Claudio le è sempre stato vicino e insieme stanno ancora affrontando questa battaglia.

Lascia un commento