Georgette Polizzi conferma l’indiscrezione che la vedeva incinta

Nei giorni scorsi il settimanale Chi aveva lanciato uno scoop in merito a una presunta gravidanza di Georgette Polizzi. Né l'ex volto di Temptation Island, né suo marito, però, avevano inizialmente confermato la sua indiscrezione. Tutto questo fino a ieri, quando i prossimi neogenitori hanno gridato al mondo la loro gioia di diventare presto genitori.

Georgette Polizzi e Davide Tresse , sposati da circa tre anni, hanno entrambi pubblicato un tenero post in cui, oltre a loro due, la prima ecografia del bambino o della bambina che arriverà presto per rallegrarli appare. le loro vite.

L'indiscrezione
lanciata pochi giorni fa dal settimanale Chi, che dava la notizia praticamente certa, è stata confermata.

Visualizza questo post su Instagram
Un post condiviso da GEOᖇGETTE ᑭ O ᒪ IᘔᘔI ® (@georgettepol)

Credit: georgettepol - Instagram

Questa novità, per l'ex concorrente di Temptation Island, ha un peso specifico molto significativo. Soprattutto se si tiene conto del fatto che si ha a che fare con la sclerosi multipla da circa due anni.

Visualizza questo post su Instagram
Un post condiviso da Davide Tresse (@ davide.tresse)

Credit: davide.tresse - InstagramIl post di Georgette Polizzi
Come tanto ho immaginato questo momento…. Solo le mie notti insonni con le mani sul cuore lo sanno. Questo giorno è arrivato e ancora non ci credo. Ho sempre sostenuto che i miracoli si avverano solo se ci credi e oggi siamo qui emozionati come due bambini a dirti che il nostro miracolo arriverà. Scrivo queste righe e il mio cuore batte così forte che mi fa male il petto. Chi mi segue sa quanto desideravo tutto questo e quanto ho lottato per riuscire a realizzare il nostro sogno. Oggi, fragile come non mai, sono qui per dirvi che io e momo diventeremo genitori.

Visualizza questo post su Instagram
Un post condiviso da GEOᖇGETTE ᑭ O ᒪ IᘔᘔI ® (@georgettepol)

Credit: georgettepol - Instagram In realtà volevo aspettare per condividere questo cosa con te, ma qualcuno (indelicatamente) ha fatto trapelare la notizia. Volevo aspettare un senso di protezione. È stato un lungo viaggio, fatto di vere sofferenze, lacrime, cicatrici, dolori fisici, sacrifici. Ma oggi posso dire che non dimentico cosa fosse, ma ne è valsa la pena. Sono madre di una blastocisti espansa di un percorso PMA e non me ne vergogno. Ho letto tante cose, in questi due giorni, alcune mi hanno fatto molto male. Sappi che è l'infertilità che avvicina una coppia a questo percorso, non la sclerosi multipla. Il nostro piccolo sarà cresciuto dall'amore e non dalla malattia.

Lascia un commento