Eitan Biran, la zia Aya: il nonno materno ha sottratto il bambino portandolo in Israele

La polemica sulla sorte di Eitan Biran non si placa: la zia Aya denuncia il nonno materno perché avrebbe rubato il bambino per portarlo via in Israele senza il suo consenso. Il piccolo, unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone, è stato affidato alla zia che vive in Italia. Ma il nonno materno poteva vederlo e colse l'occasione per portarlo via con sé.

La Procura di Pavia ha aperto un'inchiesta per sospetto sequestro di persona. I nonni materni hanno portato il piccolo Eitan in Israele, portandolo via dalla zia Aya che vive in Italia e che dopo la morte dei suoi genitori è diventata la sua tutrice legale.

Eitan è " cittadino italiano, Pavia è la sua casa dove è cresciuto, lo stiamo aspettando a casa, siamo molto preoccupati per la sua salute ". Queste le parole della zia, che parla di un gesto gravissimo, l'ennesima tragedia per il bambino compiuta dalla famiglia materna
e che tutti devono conoscere.

La zia di Eitan ricorda che anche il nonno materno è stato condannato per maltrattamenti in famiglia. La sua ex moglie, la nonna materna, lo aveva denunciato. E i suoi ricorsi sono stati respinti in tre gradi. E ora, infatti, ha rapito suo nipote.

L'ordine del giudice le mie richieste e le richieste agli avvocati della famiglia Peleg sono state ignorate

Eitan Biran, zia Aya e la denuncia. Le parole dello zio
Non è solo la zia a parlare, ma è anche lo zio paterno. Oppure Nirko parla di rapimento.

Rapito dal nonno. È così che è finita. Ho sentito fin dall'inizio che quella famiglia avrebbe fatto qualcosa di sporco per aggirare la legge italiana. Ma arrivando al punto di organizzare un vero e proprio rapimento... Che dire? Siamo disperati.

Il bambino di sei anni è ora al centro di un contenzioso giudiziario tra la famiglia Peleg, i nonni materni, che si sono opposti alla decisione del tribunale italiano e che vogliono crescere il bambino in Israele. E gli zii che vivono in Italia sono preoccupati per lui:

Non sa che è stato portato via, insomma che è stato rapito. Gli è stata raccontata una bugia che sarebbe andato a trovare la sua famiglia.

Ma come ha superato gli assegni?

Lascia un commento