Eseguita l’autopsia sul corpo di Jennifer Fiori, la ciclista morta nel grave incidente

E' stata eseguita l'autopsia sul corpo di Jennifer Fiori, la campionessa di ciclismo, morta a 35 anni in un grave incidente stradale nel tardo pomeriggio di giovedì 9 settembre. Vista la dinamica dell'incidente, gli inquirenti hanno deciso di aprire un fascicolo di indagine per il reato di omicidio stradale.

Tutte le indagini sono ancora in corso per capire il motivo della tragica morte della giovane . Al momento ci sono due persone iscritte nel registro degli indagati.

Una perdita drammatica e improvvisa, che ha ovviamente spezzato il cuore di migliaia di persone, ma soprattutto dei suoi amici e colleghi. La polizia ha deciso di organizzare un'autopsia per capire l'esatta dinamica dell'incidente.

L'esame è stato effettuato nel pomeriggio di mercoledì 9 settembre, dal dott. Adriano Tagliabracci, presso l'Istituto di Medicina Legale Torrette. Da quest'ultimo è emerso che la giovane ha subito un politrauma dovuto all'impatto con il suolo.

lei Ha subito lesioni endotoraciche, nella zona addominale e anche a livello della colonna vertebrale. Proprio per questo i medici intervenuti non hanno potuto fare nulla per soccorrerla, ma hanno potuto solo accertarne la morte.

Il tragico incidente in cui è morta Jennifer Fiori
Il dramma della 35enne si è consumato nel pomeriggio di domenica 5 settembre. Precisamente sulla strada provinciale Corinaldese, che si trova in provincia di Ancona.

La campionessa
era in sella alla sua moto. Lei quando si è scontrata improvvisamente con un'Alfa Romeo Giulietta, che stava uscendo da una strada laterale. Subito dopo ha invaso l'altra corsia e si è scontrata con una Fiat Panda.

I medici intervenuti non hanno potuto fare nulla per salvarla. Sul posto è arrivata anche la polizia che ha prontamente avviato tutte le indagini necessarie.

Lascia un commento