Napoli, la piccola Sharon non ce l’ha fatta: era nata prematura da mamma positiva al Covid

Nelle ultime ore è emersa una notizia davvero triste e straziante. Non ce l'ha fatta la piccola Sharon, la neonata nata prematuramente da una mamma positiva al Covid. È morta ieri, mercoledì 8 settembre, mentre era ancora ricoverata all'ospedale di Napoli.

Una storia drammatica, che ha gettato nella disperazione l'intera comunità. È stata l'amministrazione a pubblicare la notizia del triste lutto con un messaggio sui social.

Secondo le informazioni diffuse dai media locali, la tragedia di questa giovane madre è avvenuta nei giorni scorsi. La 26enne era incinta di lei alla 24a settimana di gravidanza e dopo aver manifestato i primi sintomi del Covid-19, ha deciso di farsi un tampone.

Quando è arrivato il risultato, ha scoperto di essere positiva. Da quel momento seguì un improvviso peggioramento delle sue condizioni. I medici, infatti, hanno deciso di ricoverarla all'ospedale di Vallo della Lucania.

Data la sua drammatica situazione, è stata successivamente trasferita al Policlinico di Napoli e in questa struttura i medici l'hanno sottoposta a taglio cesareo, per evitare complicazioni alla neonata.

Tuttavia, nonostante i disperati tentativi del personale ospedaliero, nelle ultime ore è arrivata la triste notizia, che ha spezzato il cuore di tutti. La piccola Sharon non ce l'ha fatta. È morta nell'ospedale dove era ricoverata e sua madre è ancora in grave pericolo.

Il messaggio dell'amministrazione comunale per la morte di Sharon
La stessa amministrazione comunale di Ascea, con un messaggio sulla propria pagina Facebook, ha avvertito i concittadini della tragica perdita:

Il Sindaco, l'amministrazione comunale e i dipendenti sono tutti vicini al dolore che ha colpito la famiglia, per la perdita della piccola Sharon. Le nostre preghiere ora vanno a sua madre per la sua guarigione il più presto possibile e a tutta la famiglia.

Lascia un commento