Laura Freddi e le rivelazioni su Non è la Rai: “Dietro le quinte... ”

Laura Freddi, in una lunga intervista al settimanale " Visto ", torna a parlare degli anni del suo successo. Ovviamente stiamo parlando del periodo in cui la donna è stata protagonista di Non è la Rai, anni belli ma sicuramente duri

La donna racconta il periodo in cui decise di lanciarsi nel mondo dello spettacolo, un'esperienza bella ma sicuramente impegnativa che ha assorbito molte energie: " volevo iscrivermi a una scuola per interpreti e ho iniziato Non è la Rai a pagarmi gli studi. Invece il programma mi ha assorbito molto: è stato subito un impegno più serio di quanto avrei potuto immaginare alla vigilia. "

Laura Freddi ricorda con grande nostalgia il periodo di Non è la Rai, è vivo ancora oggi negli italiani il ricordo e ne è orgogliosa. Ma ovviamente ci sono stati anche tempi bui.

Il ricordo è quindi vivo e fresco perché l'affetto del pubblico è sempre rimasto costante: l'ho portato con me nel tempo e quindi non è Rai, è come se erano un tatuaggio sulla pelle. Ricordo sicuramente la spensieratezza che provavo ogni giorno. E anche la responsabilità e anche la fatica: tra prove e studi si cominciava la mattina per finire la sera, con in mezzo la diretta. Grazie a Gianni Boncompagni ho iniziato a conoscere quello che è diventato il mio lavoro.

La donna è ancora in contatto con alcune colleghe tra cui Miriana Trevisan , prossima concorrente del GF VIP.

Lascia un commento