Gratta e vinci rubato a Napoli: paura per l’anziana vincitrice che lascia la sua abitazione

La storia del gratta e vinci rubato a Napoli qualche giorno fa continua a far parlare di sé. Dopo l'arresto del tabaccaio responsabile del furto del biglietto vincente, l'anziana ha deciso di lasciare la propria abitazione per paura di ritorsioni. Nel frattempo, una squadra di avvocati sta lavorando per convincerla a riscuotere la vincita.

L'anziana vincitrice del montepremi di 500.000 euro e vittima del furto del biglietto vincente da parte del titolare del negozio dove la donna ha acquistato il gratta e vinci ora ha paura. Attualmente l'anziana è andata da alcuni parenti mentre una squadra di avvocati la sta aiutando a riscuotere la vincita.

Attualmente il vincitore del montepremi di 500mila euro è presso alcuni parenti. In particolare, l'anziana donna, originaria di Napoli, teme di subire ritorsioni e possibili estorsioni. Per questo ha deciso di lasciare il quartiere in cui vive e di allontanarsi da casa sua.

Sono tante le persone che hanno mostrato vicinanza e solidarietà agli anziani. Tutto questo, però, non è servito a diminuire la sua paura ea distrarla dalla decisione di lasciare la sua casa. Oltre a questo, i carabinieri che si stanno occupando del caso hanno consigliato alla donna alcuni comportamenti da adottare qualora la situazione si ripetesse.

Un conoscente dell'anziana ha commentato la vicenda del gratta e vinci rubato con queste parole:

Mi hanno spiegato che ora la situazione è più serena dopo aver fermato la tabaccheria. I familiari della mia vecchia amica le sono stati vicini perché psicologicamente passare dalla gioia di una vittoria come questa alla possibilità di vedere tutto invano non è facile e uno shock del genere potrebbe avere conseguenze anche sulla salute di una persona che è ancora un po' più avanti. con gli anni.

Lascia un commento